Privacy Policy politicamentecorretto.com - L’arresto del latitante Giuseppe Nirta

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

L’arresto del latitante Giuseppe Nirta

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

L’arresto del latitante Giuseppe Nirta, capo dell’omonima cosca di San Luca, ad opera della Polizia di Stato, alla quale va il mio sincero ringraziamento, segna un altro importante duro colpo contro la ‘ndrangheta di quel territorio. Il fatto che il Nirta sia stato catturato in Olanda dimostra come ormai gli uomini della criminalità organizzata calabrese abbiano messo le radici in vari contesti europei dove ritengono di poter gestire affari e latitanze, cercando, altresì, di allontanare l’attenzione dalle loro “regioni madri”. Il contestuale arresto di tre donne, appartenenti alle famiglie Strangio, sempre di San Luca, evidenzia il preoccupante ruolo che le donne stanno assumendo nel contesto delle varie cosche criminali, spesso in sostituzione degli uomini latitanti o in galera.
Voglio, altresì, evidenziare i risultati che si stanno conseguendo nel contrasto al crimine, grazie alla fattiva collaborazione tra le Forze investigative dei vari Paesi Europei.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)