Privacy Policy politicamentecorretto.com - Progetto IMPERIAL

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Progetto IMPERIAL

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

Il Consiglio Nazionale Forense ha promosso in collaborazione con l’ONAT (Consiglio Nazionale Forense tunisino) il “Progetto Imperial” patrocinato dalla Presidenza della Repubblica e dai Ministeri del Trasporto e del Turismo tunisini al quale hanno aderito le Istituzioni Forensi, tutte le Associazioni Forensi maggiormente rappresentative ed il CSM.


Dal 18 al 21 Maggio 2017 una delegazione di 400 tra Avvocati ed accompagnatori italiani assieme a 300 Avvocati tunisini e 100 Avvocati francesi e spagnoli soggiorneranno a Sousse presso l’Hotel Imperial (teatro dell’attentato terroristico del 26 Giugno 2015 e chiuso da quel giorno) e parteciperanno ai lavori del Convegno Internazionale dal titolo “L’Avvocatura italiana  e l’Avvocatura tunisina sostengono la democrazia e la pace”
, nel quale sono previsti interventi di altissimo spessore e che vedrà la partecipazione di rappresentanti delle altre Avvocature europee, arabe e delle massime Autorità tunisine, in cui verrà sottolineata l’importanza di coniugare le esigenze di sicurezza dei cittadini con il rispetto dei diritti fondamentali.


Come sapete l'Avvocatura tunisina durante la dittatura di Ben Alì e durante la “Rivoluzione dei Gelsomini” è stata al fianco della popolazione e ha dimostrato che gli Avvocati tutelano i diritti dei cittadini e non solo dei propri assistiti nelle Aule di Giustizia. L’Avvocatura tunisina dopo la fuga di Ben Alì ha predisposto la nuova Carta Costituzione dando vita all’unica vera democrazia nel mondo arabo.
Per questo gli Avvocati Tunisini sono stati insigniti del Premio Nobel per la Pace 2015
.


Questo progetto ha come primo immediato obiettivo quello di riaprire l’Hotel Imperial e di farlo rientrare nel circuito turistico internazionale in una a quello più ampio di aiutare l’economia della giovane democrazia tunisina, nella certezza che solo un’economia forte può impedire la deriva estremista islamica in un Paese frontaliero e tra l’altro vicinissimo al nostro.

 

Per questo partecipare  a questo straordinario evento  sarà un’occasione di crescita personale e anche professionale.

 

Quanto alla sicurezza, fermo restando che oggi nessun luogo al mondo può dirsi “sicuro” e gli attentati in Europa da ultimo quello recentissimo a Londra lo dimostrano, le Autorità tunisine rassicurano che state prese tutte le misure più idonee alla tutela dei partecipanti.

 

Saranno presenti il Capo di Stato, del Premier, dei Ministri e degli Ambasciatori.

 

Maggiori informazioni sul progetto e tutta la modulistica per effettuare l'iscrizione potrete trovarle sul sito dell'Ordine degli Avvocati di Oristano (www.ordineavvocatioristano.it), la QUOTA DI PARTECIPAZIONE è di € 400,00 COMPRESI VOLI, TRASFER, HOTEL E PARTECIPAZIONE AI LAVORI.

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)