Privacy Policy politicamentecorretto.com - Tropea (Vv): la deputata Nesci (M5S) ha ricevuto il Premio L'Isola

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Tropea (Vv): la deputata Nesci (M5S) ha ricevuto il Premio L'Isola

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

Per aver difeso i diritti e perseguito lo sviluppo economico e sociale, sabato 15 luglio la deputata M5s Dalila Nesci ha ricevuto a Tropea (Vv) il Premio L'isola, conferito anche ad altre personalità del luogo che si sono distinte nel campo della medicina, dell'informazione, per il servizio reso all'amministrazione pubblica o allo Stato. Impegnata fuori regione, la parlamentare 5stelle ha inviato un messaggio di ringraziamento, letto da uno dei suoi collaboratori, che ha ritirato il premio. «Mi congratulo – ha scritto agli organizzatori la deputata – per la vostra iniziativa, che in fondo rinvia, per alcuni versi, all'eterno tema della Calabria, cioè l'emigrazione, all'essere qui e altrove, al vivere altri contesti pur mantenendo le radici e l'affetto per la nostra città, per la nostra terra. Sono orgogliosamente tropeana: è qui che sono nata, che mi sono formata e che ho imparato a combattere e sognare». «A Tropea – ha aggiunto l'esponente 5stelle – ho capito che la bellezza dei posti, delle persone e dei rapporti è un valore da custodire e alimentare. Qui ho compreso che il Sud è un tesoro da conoscere e proteggere, da difendere dalle aggressioni, dalla violenza criminale, dallo spopolamento. Il Sud è ricchezza e progetto, è campo di battaglia e luogo di liberazione, dell'anima, dello spirito, della comunità». «In questa perla marina – ha concluso Nesci – che risalirebbe al mitico Ercole, ho inteso quanto siano legati poesia e speranza, guardando il mare, ascoltandolo, vivendolo. La poesia è slancio, è la manifestazione di un sentire profondo. E lo è anche la speranza, senza la quale saremmo poveri e rassegnati. Questi sono i fondamenti della mia azione politica, che conduco a partire dal territorio, dalle sue suggestioni e mancanze, dai suoi richiami e dalle contraddizioni».

Invia commento comment Commenti (0 inviato)