Privacy Policy politicamentecorretto.com - Onorevole Arnold Cassola Verdi

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Onorevole Arnold Cassola Verdi

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

La denuncia di Cassola:  “Alleanza trasversale perché non vi siano eletti all'estero nel Parlamento italiano”

Presentati emendamenti alla proposta di legge costituzionale

"Ecco che finalmente escono allo scoperto quelli che non vogliono vedere più i rappresentanti degli italiani all'estero nel parlamento italiano", ha detto Arnold Cassola, deputato verde eletto in Europa.
"Finalmente, su una cosa vanno d'amore e d'accordo Rifondazione Comunista, il Partito Radicale, il Partito Socialista, l'UDC, Forza Italia, Alleanza Nazionale e la Sudtiroler Volkpartei: eliminare del tutto dal parlamento o ridurre sostanzialmente il numero degli eletti italiani all'estero",
"Infatti - ha detto Cassola - dalla lettura degli emendamenti presentati oggi in aula in merito al cambiamento della legge costituzionale, esce fuori questa alleanza trasversale di deputati che non vuole che vi siano degli eletti all'estero nel parlamento italiano".
"Lo sciovinismo di alcuni di questi deputati italiani "di sangue puro italico" è spaventoso - ha affermato Cassola -. C'è chi addirittura ha affermato in parlamento che non si può affidare a questi italiani che abitano all'estero il destino del Paese".
"La doppia faccia di chi asserisce queste cose risalta doppiamente oggi ...quattro giorni dopo che noi italiani all'estero siamo stati sfruttati al massimo da tutto il governo insieme all'opposizione affinché l'Italia, giustamente, ottenesse un seggio in più al parlamento europeo".
"Per quanto mi riguarda – conclude l’on. Cassola - non smetterò di denunciare pubblicamente questa forma becera di discriminazione praticata nei confronti degli italiani all'estero". De.it.press
  

  

 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)