Privacy Policy politicamentecorretto.com - Una sesta edizione di “Masserie sotto le stelle” da incorniciare

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Una sesta edizione di “Masserie sotto le stelle” da incorniciare

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

 

 

Castellaneta. Successo annunciato per la sesta edizione di “Masserie sotto le stelle...insieme con la pizzica” organizzata dalla Cia Agricoltori Italiani e dall’associazione culturale Gaia in collaborazione della la testata giornalistica ViviCastellaneta; anno dopo anno questo evento permette a numerosi turisti di trascorrere la notte più magica dell’anno, la notte di San Lorenzo, alla scoperta delle eccellenze del territorio.

Quest’anno la scelta è ricaduta su “La Valle degli Asini” azienda e fattoria didattica situata in contrada Frà Gennaro, nel territorio di Laterza, che ha fatto dell’innovazione la propria bandiera: qui, circa 200 partecipanti, arrivati sul luogo a bordo di 3 pullman provenienti da Castellaneta e Castellaneta Marina, hanno trascorso una serata all’insegna di buon cibo genuino e balli tipici.

Ad accogliere le famiglie sono stati Angelo Capurso e sua moglie Anna Lisa, titolari dell’azienda, insieme a Francesco Passeri (presidente provinciale della Cia di Taranto) e a Vito Rubino (neo direttore Area Due Mari Taranto e Brindisi), Michele D’Ambrosio (presidente provinciale della Associazione Pensionati) e Carmela Losito (vicepresidente dell'associazione culturale Gaia), che hanno spiegato ai presenti la storia e le caratteristiche della masseria: dalla coltivazione di varie specialità di grano (senatore Cappelli e grano tenero Bianchetta) ai legumi come la cicerchia screziata della murgia, arrivando poi alla produzione di latte d’asina, fiore all’occhiello della masseria. Sono circa 140 gli asini allevati, gran parte di razza Martina Franca: i visitatori hanno potuto osservare da vicino le operazioni di mungitura, possibili grazie ad un impianto all’avanguardia studiato dall’Università di Bari, ma hanno anche gustato i prodotti tipici realizzati con il latte d’asina come i biscotti e il gelato, oltre che salumi di carne d’asino. Tutti i prodotti sono realizzati all’interno dell’azienda che dispone anche di un punto vendita dedicato.

I più piccoli hanno potuto fare un giro sui due calessi presenti e vedere da vicino la stalla degli asini e relativa mungitura, cosi come il museo che ospita al suo interno attrezzi antichi del mondo agricolo.

Dopo le visite guidate in masseria, tutti a tavola per gustare i piatti cucinati con prodotti a km 0, serviti da Giuseppe Perniola e dallo staff della Cia e di Gaia: antipasti a base di salumi d'asino e formaggi, il pupo fritto con mortadella realizzato dai proprietari dell’azienda, orecchiette con sugo di brasciole d’asino, cavatelli ceci e cozze, salsiccia d'asino e di suino, angurie e uva offerte dalle aziende Valledoro e Di Cristo e per concludere gelato al latte d’asina.

A scandire il momento conviviale di “Masseria sotto le stelle” sono state la pizzica e una simpatica quadriglia ad opera dell’associazione Gaia che hanno coinvolto uomini donne e bambini di tutte le età.

Obiettivo raggiunto dunque per un evento che, anno dopo anno, si arricchisce di contenuti perseguendo una finalità importante: valorizzare le eccellenze del territorio, mostrando l’esempio di chi, nonostante la crisi del comparto agricolo, decide di andare avanti, portando alta la bandiera dell’innovazione e dell’accoglienza.

Presenti alla manifestazione lo staff al completo di Cia, Gaia, Alex ambulanza e una delegazione del club Fiat 500 di Cassano Murge.

Franco Gigante

Invia commento comment Commenti (0 inviato)