Privacy Policy politicamentecorretto.com - “Salviamo la natura della Sicilia da un Governo inerte ed interessato”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

“Salviamo la natura della Sicilia da un Governo inerte ed interessato”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

FREE GREEN SICILIA

“Salviamo la natura della Sicilia da un Governo inerte ed interessato”

 

SICILIA. ILLEGALE L’APERTURA ANTICIPATA AL 2 SETTEMBRE DELLA CACCIA  IN SICILIA: UN ALTRO ATTENTATO ALLA FAUNA SELVATICA DOPO LO STERMINIO DI MILIONI DI ANIMALI SELVATICI E LA DISTRUZIONE DEL LORO HABITAT  DOVUTO AGLI INCENDI DI CRIMINALI E DEI LORO MANDANTI CHE RIMARRANNO IMPUNITI!

 

IN SICILIA CAMBIANO I GOVERNI DAL CENTRO-DESTRA AL CENTRO-SINISTRA E COSI’ VIA  MA L’ODIO VERSO LA FAUNA SELVATICA E LA NATURA RESTA INALTERATO PER UN PUGNO DI VOTI

Cambiano i Governi in Sicilia, passando dalle mani di una classe politica siciliana di centro-destra ad una di centro-sinistra - anche se sembrano tutte uguali o meglio una peggiore dell’altra - ,  ma l’odio interessato verso la fauna selvatica resta immutato:  ovviamente per un pugno di voti, così facendo, come ha dimostrato l’ennesimo inutile e disastroso governo in carica,  la Sicilia resterà distante anni luce dalle altre nazioni europee in quanto libere da scambi di consensi elettorali.

Per l’Assessore regionale all’agricoltura, o meglio alla caccia vista come è ridotta l’agricoltura, della Sicilia, Antonello Cracolici del Partito Democratico,  che ha emanato l’ennesimo Calendario Venatorio a misura dei cacciatori e non della sensibilità dei cittadini siciliani da sempre contro la caccia, la vita degli animali selvatici, rimasti miracolosamente in vita e già decimati dagli incendi che peraltro hanno anche incenerito il loro habitat naturale ovvero migliaia di ettari tra parchi,  boschi e vegetazione mediterranea in ogni parte della Sicilia grazie all’inerzia e all’incompetenza dello stesso Governo regionale il quale ne dovrà rispondere, vale molto meno dei potenziali voti di cacciatori che per mero passatempo si divertono ancora nel terzo millennio a  sparare ad animali indifesi che hanno la sola colpa di vivere liberamente la loro naturale esistenza e soprattutto di non votare.

Governo regionale e assessore all’agricoltura - afferma Alfio Lisi portavoce di Free Green Sicilia - che non hanno tenuto in considerazione la richiesta di sospendere la stagione venatoria 2017/2018  per lo stato di calamità ambientale e climatico che ha coinvolto ogni parte della Sicilia, così come peraltro è evidente ad ogni cittadino siciliano che non cerca voti per farsi rieleggere e che ama la sua isola.

Ma non hanno tenuto neanche conto del parere, obbligatorio per legge,   dell’ Ispra che ha chiesto di “…diminuire l’elenco delle specie cacciabili e di aprire la caccia solo a ottobre. Invece sono state inserite ben 13 specie di uccelli – Canapiglia, Codone, Mestolone, Moriglione, Moretta, Starna, Quaglia, Pavoncella, Beccaccia, Beccaccino, Tortora, Allodola e Tordo sassello – anche in quanto vari studi scientifici internazionali indicano come minacciate, rare o in declino preoccupante e dunque necessitanti di tutela anziché di essere cacciati”.

 

Ecco perchè Free Green Sicilia fa appello alle coscienze di tutti i cittadini siciliani liberi da compromessi elettoralistici di non rivotare nelle prossime regionali chi ha portato la Sicilia nelle condizioni disperate in cui si trova adesso e dopo essere stata devastata in lungo e largo dal fuoco senza che l’impotente ed incapace Governo regionale avesse messo i dovuti mezzi e uomini per prevenire e spegnere in tempi rapidi gli incendi che in ogni estate si verificano e spesso indotti da speculatori di ogni genere che come sempre rimarranno sconosciuti e impuniti come i loro mandanti.

 

Alfio Lisi

Portavoce

Free Green Sicilia

Invia commento comment Commenti (0 inviato)