Privacy Policy politicamentecorretto.com - BIOTESTAMENTO: CAPPATO "LA LEGGE E' AFFOSSATA DAI PARTITI, TOCCA AI PARLAMENTARI RISPONDERE AI MALATI”

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

BIOTESTAMENTO: CAPPATO "LA LEGGE E' AFFOSSATA DAI PARTITI, TOCCA AI PARLAMENTARI RISPONDERE AI MALATI”

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

DOMANI RIUNIONE DELL'INTERGRUPPO FINE VITA

Dichiarazione di Marco Cappato, Tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni 

Tra i provvedimenti che possono essere approvati prima della fine della legislatura è uscito dai radar dei partiti quello sull'interruzione delle cure e le disposizioni anticipate di trattamento, incagliato al Senato senza prospettive di esame a breve, e dunque probabilmente destinato a non essere approvato nemmeno in questa legislatura. 

Il disegno di legge sul testamento biologico non è di iniziativa governativa ma parlamentare, nato su impulso della nostra proposta di legge di iniziativa popolare e spinto dalle lotte di Dominique Velati, Max Fanelli, Fabiano Antoniani e Davide Trentini tra gli altri. Non essendo dunque un provvedimento che si presta troppo allo scontro pre-elettorale tra fazione governativa e fazioni di opposizione, è stato politicamente archiviato dai Grandi Capi dei partiti, nonostante l'interesse in gioco per le persone malate e di tutti i cittadini.

Mina Welby e Filomena Gallo hanno convocato l'intergruppo parlamentare sul fine vita per domani, dalle 15 alle 16, al Senato (sala "ex barberia"). Mi auguro che i singoli Parlamentari sappiano sottrarsi alla logica delle fazioni, chiedendo ai loro capigruppo e alla Presidente De Biasi l'immediata trattazione in aula al Senato del provvedimento già approvato alla Camera.

 

ASSOCIAZIONE LUCA COSCIONI per la libertà di ricerca scientifica

L’Associazione Luca Coscioni promuove la libertà di ricerca scientifica e le libertà civili attraverso l'azione diretta dei cittadini. L'associazione nasce nel 2002 su iniziativa di Luca Coscioni, docente universitario malato di sclerosi laterale amiotrofica, che ottenne il sostegno di 100 Premi Nobel di tutto il mondo a favore della ricerca sulle cellule staminali embrionali. Dopo la scomparsa, nel 2006, di Luca Coscioni e dell'allora Co-Presidente Piergiorgio Welby, l’Associazione ha continuato a dare corpo alle speranze di chi si oppone alle leggi proibizioniste sulla scienza e sulla vita, ottenendo risultati importanti attraverso la mobilitazione nonviolenta e giudiziaria, in particolare al servizio di malati, ricercatori e persone con disabilità.

I principali obiettivi dell'ALC sono:

·         Libertà di ricerca scientifica

·         Legalizzazione dell'eutanasia e del testamento biologico

·         Diritti delle persone con disabilità ed eliminazione delle barriere architettoniche

·         Aggiornamento del nomenclatore tariffario e assistenza autogestita

·         Antiproibizionismo in tema di droghe e di terapie

·         Diritto alla salute riproduttiva e all'informazione sessuale

·         Fecondazione assistita e eliminazioni dei divieti della legge 40

 

L'Associazione Luca Coscioni è un'associazione no profit di promozione sociale e soggetto costituente del Partito Radicale

Sito web: http://www.associazionelucacoscioni.it/

 

Contatti stampa: Havas PR

Fabio Miceli

E: fabio.miceli@havaspr.com

T: 02 85457001 / M: 342 8083100

Sabrina Antonini

E: sabrina.antonini@havaspr.com

T: +39 02 85457089

 

Maurizio Cardone

Invia commento comment Commenti (0 inviato)

Altre notizie