Privacy Policy politicamentecorretto.com - NATIVI AMERICANI. CASTALDO (M5S) UN INCONTRO PER DAR VOCE ALLA LORO PROTESTA CONTRO IL DAKOTA ACCESS PIPELINE

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

NATIVI AMERICANI. CASTALDO (M5S) UN INCONTRO PER DAR VOCE ALLA LORO PROTESTA CONTRO IL DAKOTA ACCESS PIPELINE

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

VENERDÌ 27 OTTOBRE, ORE 15, PRESSO IL ‘ROMA EVENTI-PIAZZA DI SPAGNA’

 

“Fighting the black snake. Dakota Access Pipeline: un caso di corporate responsability delle banche dell'Unione Europea”. Questo il titolo dell’incontro promosso dall’europarlamentare del MoVimento 5 Stelle e membro del gruppo EFDD, Fabio Massimo Castaldo, che intende tenere accesi i riflettori su una vicenda, quella dell'oleodotto statunitense e del suo passaggio attraverso i territori delle riserve indiane, che ha causato una escalation di scontri e violenze. L’appuntamento è previsto per venerdì 27 ottobre, alle ore 15, presso il ‘Roma Eventi-Piazza di Spagna’, in via Alibert 5/A. Dopo l’apertura dei lavori, affidata a Fabio Massimo Castaldo, interverranno, tra gli altri, Michelle Cook, esperta di diritto federale indiano, e Michael Paul Hill, medico spirituale, entrambi attivisti per i diritti dei Nativi. “Ascoltare dal vivo le voci dei Nativi americani che si stanno battendo per difendere i loro diritti e le loro terre dallo strapotere dei giganti dell’energia - afferma Castaldo - è il modo migliore per far luce su una vicenda che rischia di avere conseguenze gravissime per la salute degli abitanti e per l’ambiente”.

Invia commento comment Commenti (0 inviato)