Privacy Policy politicamentecorretto.com - Più di 1.000 manifestanti, per lo più giovani, sono stati arrestati in varie città

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

Più di 1.000 manifestanti, per lo più giovani, sono stati arrestati in varie città

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Rivolta dell'Iran-No. 22

 

Il vice della sicurezza del governatorato di Teheran ha annunciato ieri l'arresto di circa 200 persone solo negli incontri del 30 dicembre, il terzo giorno dell'insurrezione nell'area tra Piazza Enqelab e Piazza Mosadeq.

Ali Azadeh, governatore della provincia di Markazi, ha dichiarato in un'intervista del 31 dicembre che il 30 dicembre "abbiamo arrestato più di 100 persone che hanno partecipato alla distruzione ad Arak, e pensiamo che nei prossimi giorni identificheremo e arresteremo più di gli attaccanti con le informazioni che abbiamo ottenuto. "

"Da 50 a 60 persone sono state arrestate negli incontri illegali di Kashan", l'agenzia di stampa Mehr ha citato il procuratore di Kashan e ha aggiunto: "Qualsiasi riunione e ribelli illegali sarà trattata seriamente e legalmente.Le forze dell'ordine si occuperanno di eventuali raduni non autorizzati violentemente e legalmente. "

Secondo l'agenzia di stampa Tasnim, affiliata alla forza terrorista di Quds, Alireza Radfar, vice governatore della politica e della sicurezza della provincia occidentale dell'Azerbaijan, ha annunciato l'arresto di 10 persone.

Secondo l'ILNA, l'agenzia di stampa statale, il colonnello Abdullah Zadeh Pashaki, capo della polizia di Robat Karim, 11 persone sono state arrestate ieri sera.

Habibollah Khojastehpour, deputato per la sicurezza nella provincia di Lorestan, ha detto a Noorabad, Dorood e nella capitale della provincia "un numero di trasgressori è stato arrestato dalle forze di sicurezza".

L'arresto di oltre 100 manifestanti il ​​primo giorno della rivolta a Mashhad e l'arresto di oltre 70 persone a Jahrom in un attacco alle loro case all'alba del 31 dicembre sono tra gli altri rapporti pubblicati su arresti diffusi nei giorni scorsi.

La dittatura dei mullah prevede di costringere alcuni detenuti a partecipare a spettacoli televisivi. Kazem Anbarlouy, redattore del quotidiano Resalat e della fazione di Khamenei, ha scritto in un articolo: "I funzionari giudiziari e di sicurezza ... dovrebbero portare un numero di quelli arrestati alla TV e rivelare la loro base sociale ed economica alla gente. "

La resistenza iraniana invita gli Stati Uniti, l'Unione europea, il Consiglio di sicurezza e le autorità internazionali per i diritti umani a non rimanere in silensio prima della brutale repressione di dimostranti indifesi e ad affrontare questa tendenza di massacro e repressione con efficaci misure pratiche.

Segretariato del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

1 gennaio 2018



Mahmoud Hakamian

@HakamianMahmoud

Cell: 3776850726

www.ncr-iran.org 

Invia commento comment Commenti (0 inviato)