Privacy Policy politicamentecorretto.com - “Caroline’s Cart”arrivano nei supermercati in Italia i carrelli per la spesa pensati per i disabili

Sezioni

Archivio

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930

Bollettino

Iscriviti alla newsletter: (Settimanale)


  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this



Data ed ora di accesso alla pagina
-

  • email Invia un' e-mail ad un amico
  • print Versione stampabile
  • Add to your del.icio.us del.icio.us
  • Digg this story Digg this

“Caroline’s Cart”arrivano nei supermercati in Italia i carrelli per la spesa pensati per i disabili

Dimensione caratteri Decrease font Enlarge font
image

 

 

Finalmente è arrivato anche nei supermercati in Italia “Caroline’s Cart”, il carrello per la spesa pensato per le persone disabili. Ha un grande sedile davanti e consente alle famiglie che entrano in negozio con un adulto costretto a spostarsi in carrozzina oppure con una persona affetta da disabilità di spostarsi insieme nei corridoi del supermercato per fare la spesa. A partire da domani 10 marzo due carrelli “Caroline’s Cart” saranno a disposizione nel supermercato ExtraCoop Esp di Ravenna, il primo a dotarsi di questi dispositivi, grazie all’associazione "Il sorriso di Giada" che li ha acquistati. Il primo prototipo è stato costruito nel 2012, anche se l’adozione su larga scala è del 2015 quando la catena di negozi Target negli Stati Uniti decide di mettere a disposizione dei clienti questo servizio nei 1.780 punti vendita. L’invenzione è opera di Drew Ann Long, l’intraprendente mamma di Carolina una bimba di sette anni affetta da una grave disabilità, che stava diventando troppo grande per sedersi sul seggiolino posizionato nella parte posteriore dei comuni carrelli dei supermercati. La mamma allora decide di proporre un carrello con un sedile più spazioso in modo tale da fare accomodare le persone con problemi di deambulazione o disabili. Il nuovo carrello è dotato di cinture di sicurezza e di un freno bloccante sulle ruote. Drew Ann Long porta avanti con determinazione il progetto riuscendo nell’obiettivo di diffondere il suo prototipo. Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si auspica che l’iniziativa venga estesa presto ad altri punti vendita e anche ad altre catene di distribuzione. Anche perchè il carrello consente alle persone con parenti con disabilità motoria di vivere un momento di normalità.

Lecce, 9 marzo 2017                                                                                                                                                                                            

Giovanni D’AGATA

Invia commento comment Commenti (0 inviato)