PAVAROTTI, on.Narducci ( Italiani all’estero): Il maestro è stato e rimarrà per sempre ambasciatore della cultura italiana nel mondo, simbolo di italianità.

“L’Italia ed il mondo vedono morire fisicamente il gigante della musica del ventesimo secolo, Luciano Pavarotti, ma la sua opera rimarrà per sempre nei nostri cuori, sarà un vessillo dell’italianità nel mondo, il nostro orgoglio”. Così ricorda il grande artista italiano l’on. Franco Narducci presidente del Comitato parlamentare sugli italiani all’estero.

Pavarotti – afferma Narducci – ha saputo portare nel mondo l'amore per la musica riuscendo ad appassionare anche tantissimi giovani in ogni parte e con la sua straordinarietà ha promosso la cultura italiana nel mondo divenendone simbolo riconosciuto universalmente”.“Bene ha fatto Veltroni , ha proseguito Narducci, a dedicare a quello che qualcuno ha definito “ la voce di Dio” le manifestazioni della notte bianca romana”.“La voce calda ed immortale di Pavarotti – ha concluso l’on. Franco Narducci – vivrà sempre nel nostro cuore come pure il suo impegno per il sociale”. Roma, 6 settembre 2007

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui