PESCATORI TUNISINI: NON CRIMINILIZZIAMO CHI SALVA VITE UMANE – CASSOLA (VERDI)

Come è noto lo scorso 8 agosto sette marinai tunisini sono stati arrestati con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina sulle coste di Agrigento. Arnold Cassola, deputato verde eletto in Europa, afferma che la vicenda presenta dei lati poco chiari. Infatti questi marinai avrebbero semplicemente prestato soccorso ad un gruppo di immigrati naufragati nel Canale di Sicilia. “Lo stesso tribunale di Agrigento, presso il quale si è verificato il processo, avrebbe cambiato il capo d’accusa” afferma il deputato- “contestando esclusivamente ai marinai l’ingresso illegale in Italia” conclude Cassola.
In effetti, i casi di immigrazione clandestina sono sempre più frequenti in Italia; tuttavia non si può criminalizzare coloro che prestano soccorso in mare, seppure contravvenendo alle regole del limite delle acque territoriali. Per questo motivo sarebbe opportuno che si facesse maggiore chiarezza sulla vicenda e che non si colpevolizzi chi salva vite umane.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui