THE GALVESTON TARANTELLA DANCERS

Cresce sempre di più l’interesse per l’Italia e per la sua cultura nel Texas

HOUSTON, Texas – L’enorme locale coperto del Club Houston Farm and Ranch, a misura di Texas, come si suol dire qui, ha assistito ad un tutto completo anche durante la seconda giornata e la grande spianata nel verde adibita a parcheggio delle auto dei visitatori e’ stata sempre piena al massimo della sua capienza.
Anche questa domenica, la sagra dell’italianità’ qui a Houston ha soddisfatto in pieno gli intervenuti tanto d’origine italiana che non italiana i quali, forse ancora più dei primi, sorridevano compiaciuti sotto le visiere dei cappelli da cowboy, gustando le specialità italiane tradizionali offerte in gran numero o godendosi la musica italiana ed italoamericana offerta dal gruppo musicale The Cugini e le coreografie degli applauditissimi ballerini del gruppo folkloristico siciliano Tarantella Dancers di Galveston . Vedere visitatori d’origine cinese, messicana o vietnamita scattare centinaia di foto ha costituito veramente uno spettacolo nello spettacolo ed, anche se si e’ sempre consapevoli che l’America e’ affascinante proprio per essere il microcosmo in confronto al macrocosmo del nostro pianeta, non si e’ potuto fare a meno di meravigliarsi ugualmente nel constatare quanto sia grande il fascino esercitato dalla cultura italiana su gente di tutte le razze e di tutti i paesi. Molti dei visitatori hanno fatto la fila per potere procurarsi un cubetto di pane e per poterlo intingere nello squisito olio siciliano extra vergine d’oliva. I bambini hanno fatto diverse visite consecutive allo stand del gelato italiano ed i più grandi non hanno mai smesso d’assediare gli stand che offrivano spaghetti e polpette, lasagna, pizza, salsiccia, i cannoli di ricotta siciliani tra una visita e l’altra alle bancarelle che offrivano gioielleria moderna e prodotti dell’abbigliamento, e che pubblicizzavano perfino i corsi d’italiano offerti presso l’importante Università di St. Thomas che richiama a se tutti gli americani di religione cattolica tra i quali, appunto, gli Italiani.
Sono state presentate nuovamente le attrazioni che avevano già entusiasmato ieri in prima battuta.
Le piste di bocce sono state ancora provate da nuovi giocatori per la prima volta, ed abbiamo assistito ad una seconda gara del consumo in minor tempo di un piattone di spaghetti. Anche i più piccoli hanno avuto il loro momento di gloria saltando a piedi scalzi dentro il catino pieno d’uva, fornita a un grande sponsor, per potere partecipare alla gara della spremitura dell’uva fatta secondo la vecchia tradizione contadina italiana.
La manifestazione, che segna un’evidente crescita per l’interesse della gente di Houston alla cultura italiana ha messo in evidenza la notevole capacità organizzativa dell’Avvocato Michelle Belco, presidente delle organizzazioni italoamericane dell’area metropolitana di Houston e dei quadri organizzatori di questa complessa manifestazione che ha richiesto un grande impegno da parte di tutti i numerosi volontari sempre presenti ed attivi nel corso delle due giornate. Tra questi: Margaret Bannon, Gloria Ribnik, Jo Ann Pinkerton, Margie DiPiuma, Joanna Palasota.
La festa e’ stata possibile anche per le donazioni di sponsor piccoli e grandi che con il loro contributo hanno reso anche tangibilmente evidente quanto questa manifestazione , finita ora con un successo indiscutibile, sia sentita dalla popolazione della grande città del Texas. A questo punto non e’ difficile pronosticare un rinnovarsi sempre più alto dell’interesse per questa festa dell’orgoglio italiano anche per il prossimo anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui