2 Comunicati Stampa

APER – INTESA SANPAOLO: UNA CONVENZIONE PER FAVORIRE
L'UTILIZZO DELL'ENERGIA ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI

Milano, ottobre 2007 – APER (Associazione Produttori Energia da Fonti Rinnovabili) e Intesa Sanpaolo hanno siglato un accordo che riserva agli Associati APER condizioni privilegiate di accesso al finanziamento a medio-lungo termine di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

L’obiettivo è favorire la realizzazione di impianti civili e industriali per la produzione di energia elettrica mediante impianti fotovoltaici, collettori solari termici, impianti per la produzione di energia da biomasse, impianti eolici, idroelettrici, di cogenerazione o rigenerazione e sistemi per il risparmio energetico.
L’accordo dedica particolare attenzione al fotovoltaico, in risposta alle importanti previsioni di crescita del settore, grazie anche agli incentivi introdotti dal Conto Energia (DM 19/02/2007). Intesa Sanpaolo ha messo a punto, sia per le Imprese sia per il segmento Small Business, soluzioni che consentono di affrontare gli elevati costi iniziali dell’impianto e di usufruire in maniera ottimale degli incentivi statali. La Banca ha stipulato un accordo con il G.S.E. (Gestore Servizi Elettrici) affinché tali incentivi possano servire a garanzia per la richiesta del finanziamento e, in un secondo tempo, per il pagamento diretto della rata di rimborso. Il finanziamento può avere una durata compresa tra i 2 e i 15 anni e coprire fino al 100% il costo sostenuto dall’impresa.

La collaborazione tra APER e Intesa Sanpaolo comprende, inoltre, un servizio di valutazione preliminare dei progetti presentati dagli Associati. Un ulteriore vantaggio è la possibilità di utilizzare il finanziamento concesso dalla Banca per il pagamento diretto degli installatori impegnati nel progetto.

Testo della convenzione è on line sul sito APER, nella sezione “Con chi collaboriamo”.

APER, fondata nel 1987, è l’associazione che riunisce a rappresenta i produttori di energia elettrica da fonti rinnovabili, tutelandone gli interessi a livello nazionale e internazionale. Un’attività che si traduce da una parte con l’assistenza e il supporto tecnico e normativo necessario alla realizzazione e gestione degli impianti e alla commercializzazione dell’energia elettrica prodotta, e dall’altra in azioni di promozione mirate a favorire la formazione e la diffusione di una cultura della sostenibilità ambientale e delle Fonti Rinnovabili, attraverso l’organizzazione di un fitto calendario di corsi, convegni e fiere Attualmente APER conta più di 250 associati, oltre 400 impianti per un totale di circa 2000 MW di potenza elettrica installata che utilizza il soffio del vento, la forza dell’acqua, i raggi del sole e la vitalità della natura per produrre 7 miliardi di KWh all’anno a cui corrisponde una riduzione di emissioni di CO2 di oltre 5 milioni di tonnellate annue.

Intesa Sanpaolo è impegnata a 360 gradi nel settore delle energie rinnovabili ed è molto attenta all’impatto ambientale che un’organizzazione delle sue dimensioni può generare. La Banca ha operato per limitare al minimo le emissioni inquinanti in atmosfera, privilegiando i consumi elettrici da fonte rinnovabile. Per questa ragione e per la vasta gamma di servizi e finanziamenti è stata la prima banca in Europa a ricevere il marchio “Sustenergy Energia Sostenibile per l’Europa”, istituito dalla Commissione Europea. Un impegno rafforzato dall’accordo siglato a luglio 2007 con il Ministero dell’Ambiente italiano per intensificare la cooperazione in materia di risparmio energetico e promozione delle energie rinnovabili.
Intesa Sanpaolo – presente in tutte le regioni italiane con le 5.800 filiali della Banca dei Territori – è tra i principali finanziatori delle imprese che intendono cogliere la grande opportunità rappresentata dagli investimenti nel settore dell’energia pulita e del controllo delle emissioni. La Banca offre loro un sostegno a tutto campo, fornendo anche l’assistenza necessaria per accedere ai finanziamenti resi disponibili dalla Commissione Europea, dai Ministeri competenti e dalle Regioni.

Giovedì 25 ottobre alla presenza delle Istituzioni e Autorità,

l’Associazione renderà pubblico lo studio commissionato all’Università di Padova,

fornendone una propria chiave di lettura.

Milano, ottobre 2007 – Si terrà giovedì 25 ottobre, presso la Sala Convegni del GSE, la presentazione dello studio sui costi di investimento e di gestione della produzione elettrica da fonte rinnovabile in Italia.

Il lavoro, commissionato dall’Associazione e condotto dal Prof. Arturo Lorenzoni dell’Università degli Studi di Padova, mira ad ottenere una conoscenza aggiornata delle condizioni di investimento e dei costi delle diverse opzioni tecnologiche per la produzione elettrica con impianti alimentati da fonti rinnovabili, in modo da fornire un utile strumento di valutazione della competitività tra le varie fonti ed una base per la corretta valutazione della struttura di incentivazione.

“In occasione della presentazione dell’analisi – dichiara Roberto Longo, Presidente di APER – pur condividendo il rigore accademico dello studio e la metodologia impiegata, APER illustrerà ai convenuti una lettura autonoma basata sulle esperienze dei propri associati che operano nel settore. Queste riflessioni saranno la premessa al dibattito che concluderà il Convegno, che vuole rappresentare un momento di confronto in cui gli operatori e le Istituzioni potranno dialogare in maniera costruttiva sul tema”.

L’ingresso al convegno è gratuito, previa registrazione. In allegato il programma e la scheda di iscrizione.

Fondata nel 1987, APER è l’associazione che riunisce a rappresenta i produttori di energia elettrica da fonti rinnovabili, tutelandone gli interessi a livello nazionale e internazionale. Un’attività che si traduce da una parte con l’assistenza e il supporto tecnico e normativo necessario alla realizzazione e gestione degli impianti e alla commercializzazione dell’energia elettrica prodotta, e dall’altra in azioni di promozione mirate a favorire la formazione e la diffusione di una cultura della sostenibilità ambientale e delle Fonti Rinnovabili, attraverso l’organizzazione di un fitto calendario di corsi, convegni e fiere. Attualmente APER conta più di 300 associati, oltre 400 impianti per un totale di circa 2000 MW di potenza elettrica installata che utilizza il soffio del vento, la forza dell’acqua, i raggi del sole e la vitalità della natura per produrre 7 miliardi di KWh all’anno a cui corrisponde una riduzione di emissioni di CO2 di oltre 5 milioni di tonnellate annue.

Per ulteriori informazioni:

Claudia Abelli

Responsabile Comunicazione APER

Piazza Luigi di Savoia 24 – 20124 MILANO
Tel. (+39) 02 / 7631 9199 Fax (+39) 02 / 7639 7608
Mobile +39 349 1815 891 Sito: http://www.aper.it/
e-mail: claudia.abelli@aper.it

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui