2 Comunicati Stampa

Nota stampa. On. Grillini. Toscana omofobia. Gazzarra indegna della destra

La campagna della Regione Toscana contro l'omofobia rappresenta un punto fermo nella comunicazione antidiscriminatoria e solleva un tema che infastidisce qualche clericale (vedi Bertone), perché dice una sacrosanta verità: l'omosessualità è un'identità ascritta di cui le persone si accorgono e l'unica scelta possibile è viverla in pienezza, come normalità, alla luce del sole, in relazione affettive e sessuali positive.
La “cagnara” della destra sulla campagna antidiscriminatoria rivela un dato drammatico: quella italiana è la peggiore destra del mondo.
Né vale lamentarsi a proposito dell'immagine scelta perché altrimenti si dovrebbe spiegare perché nessuno si indigna quando i bambini vengono usati come trofei nelle manifestazioni come il family day.
La verità è che il razzismo anti gay è ancora estremamente radicato in Italia e che sarebbe doveroso da parte delle forze politiche sostenere le campagna antidiscriminatorie anziché aggiungersi alla gazzarra omofobica.

On. Franco Grillini
Deputato socialista e Promotore forum libertà

Nota stampa. On. Grillini. Solidarietà ai giornalisti di “Repubblica” per le intimidazioni vaticane.
E' stupefacente l'assordante silenzio attorno alle intimidazioni vaticane ai giornalisti di Repubblica.
A loro va tutta la nostra solidarietà per il doveroso lavoro di informazione e contro-informazione sugli spaventosi costi sopportati dallo Stato italiano, per a Chiesa cattolica valutati, per difetto, in oltre 4 miliardi di euro all'anno, il 40% della Finanziaria in discussione.
Ieri il segretario di stato Tarcisio Bertone, con un finiamola, ha intimato a “Repubblica” di cessare l'informazione sulla vera e propria rapina perpetrata dal Vaticano ai danni della Finanza pubblica italiana.
Cosa sarebbe accaduta se l'intimazione fosse venuta da un primo ministro di un qualunque altro Paese straniero?
Al Vaticano, in Italia tutto è concesso a causa di una classe politica pavida e prona.
Le intimidazioni e le minacce alla carta stampata sono sempre un pessimo segnale per la democrazia ed è per questo che invitiamo i giornalisti di “Repubblica” e degli altri quotidiani italiani a non guardare in faccia e nessuno e a continuare l'opera di informazione anche se questa da fastidio al Potere. (Ma non sarebbe proprio questo il compito di un'informazione libera?)

On. Franco Grillini
Deputato socialista
Promotore forum libertà

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui