“Al Senato la situazione in tutta questa settimana è stata di fuoco. I cittadini saranno informati dai tiggì: concedetemi tuttavia solo un breve commento, a quella che da giorni pare essere l'ennesima crisi del Governo. La sinistra ci accusa di cercare la spallata, ma ormai chiunque può capire che è una accusa falsa per smascherare la verità. Qualsiasi persona di buon senso in questo momento auspica semplicemente un governo, una produttività legislativa, una capacità decisionale attualmente inesistente, e tuttavia indispensabile per risolvere gli importanti problemi del Paese”. Con queste parole, la senatrice di Forza Italia Antonella Rebuzzi, commenta le ultime vicende politiche, che hanno visto il governo andare sotto al Senato per ben quattro volte in una sola giornata.

“Persino Bertinotti – continua – e in egual misura Napolitano, si dicono molto preoccupati della situazione, arrivando a chiedere con l'autorevolezza istituzionale di uscire dallo stallo in tempi brevi”.

“L'Europa ci guarda, e rischiamo di aggiungere ai noti limiti che dall'estero i più cinici ci appioppano, quello dell'intelligenza tardiva”

“La sinistra teme fortemente le elezioni – aggiunge l'azzurra – perchè è sicura di perderle; si aggrappa alle colonne del Parlamento, cercando in tutti i modi il compromesso, e il patteggiamento salvifico. Eppure Prodi si dice tranquillo, rischiando il ridicolo agli occhi del mondo e degli italiani tutti. Come faccia non riesco a capirlo, ma una cosa è certa: questo governo – conclude – è morto da un pezzo”.

Ufficio Stampa Sen.Antonella Rebuzzi
senatrice@italiachiamaitalia.com

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui