PEDRIZZI (AN): «TABACCAI, NESSUNA RISPOSTA DAL PACCHETTO SICUREZZA DI AMATO»
LUNEDI’ AN SARA’ PIAZZA AL FIANCO DELLA CATEGORIA CHE PROTESTA

Alla manifestazione di protesta dei tabaccai, prevista per lunedì a Roma, sarà presente una delegazione di An con Riccardo Pedrizzi, segretario della Commissione Finanze della Camera, che annuncia un pacchetto di iniziativa in favore della categoria sul fronte della sicurezza. «Già al Senato An ha presentato numerosi emendamenti per chiedere maggiori fondi da destinare alle forze dell’ordine per fronteggiare l’ennesima emergenza criminalità, che vede i tabaccai in trincea contro la microdelinquenza che mette a segno quotidianamente decine di colpi, spesso con pesanti tributi di sangue da parte degli esercenti. La battaglia di An proseguirà anche alla Camera, nella speranza che sulla necessità di garantire protezione ai commercianti si possa riscontrare un consenso bipartisan. Purtroppo il pacchetto-sicurezza varato nei giorni scorsi dal governo non viene incontro a nessuna della richieste dei tabaccai italiani, che chiedono adeguate politiche di prevenzione e un rafforzamento delle misure di tutela, oltre che l’approvazione di incentivi fiscali per la copertura dei costi sostenuti per gli investimenti in sistemi di sicurezza passiva all’interno dei locali commerciali», dichiara l’onorevole Pedrizzi. «Il disimpegno del governo Prodi sul fronte della sicurezza è testimoniato dalla cifre fornite dall’Istat, secondo cui nei primi sei mesi del 2007 i reati subiti dai tabaccai italiani sono aumentati del 10,5% rispetto al 2006 e del 22,3% rispetto al 2005. E’ il momento che il governo prenda atto delle proteste di piazza che testimoniano la sua distanza dai problemi reali della gente, a partire da quelli di chi ogni mattina solleva una serranda e si ritrova a combattere da solo una battaglia impari contro i criminali», conclude il deputato di An.
L’Ufficio Stampa

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui