Intervista all’on. Massimo Donadi

Capogruppo del gruppo parlamentare IdV

A parte le critiche semplicistiche degli ultimi giorni sulle posizioni del partito nonché quelle a Di Pietro per il suo comportamento a Porta a Porta un po’ sopra le righe, la posizione dell’IdV potrà mettere in crisi questo governo?

Fuori dalla righe, mi permetta, lo dice lei io non lo condivido. Sicuramente l’IdV è l’ultimo partito che potrà creare problemi e far cadere questa maggioranza. Noi, in questi giorni al Senato non abbiamo votato un emendamento quello di cancellare una società, quello di cancellare una società che nulla toglieva e nulla aggiungeva al fatto che il ponte sullo stretto di Messina non si farà in ogni caso. Un emendamento che risultava essere solo un sfizio. Perché già si è deciso che il ponte non si farà. Il progetto del ponte lo si è tolto dalla legge obiettivo. Una parte, la parte ideologica e radicale della nostra sinistra, era pronta a fare spendere agli italiani mille miliardi di vecchie lire inutilmente. Tanto sarebbe costata la mera cancellazione di questa società. Quindi lì abbiamo fatto risparmiare agli italiani mille miliardi.

Va bene, ma anche oggi (30 nov.) avete votato contro la maggioranza, che succede?

L’ennesima vergogna. Si voleva approvare una Commissione d’inchiesta sui fatti del G8 che non aveva minimamente l’obiettivo di accertare la verità ma solo quella piccola parte di verità che faceva comodo ai Diliberto, a Rifondazione Comunista ed ancora una volta, alla sinistra della nostra coalizione. Quello che deve stupire non è il fatto che l’IdV abbia detto no a questa Commissione d’inchiesta perchè siamo pronti anche domani mattina a votarne una che faccia luce su tutti i fatti accaduti a Genova in quei giorni, ma che, a fianco delle violenze inaccettabili ingiustificabili compiute da alcuni esponenti delle forze di polizia, ci siano state delle violenze altrettanto gravi ed altrettanto ingiustificabili da essere commesse da quei facinorosi che per giorni hanno messo a ferro e fuoco la città. Voler vedere solo una parte della verità non è mai fare un buon servizio alla verità. A questo dovrebbe pensare l’Ulivo.

Il Capogruppo dell’Ulivo on. Bressa, ha parlato di irresponsabilità

Ho visto la dichiarazione del capogruppo on. Bressa che ha detto che oggi in Commissione si è registrato un vergognoso comportamento di irresponsabilità parlamentare. Noi riteniamo che, se c’è un vergognoso comportamento di irresponsabilità parlamentare, è quello che stanno mettendo in scena da sei mesi a questa parte i parlamentari dell’Ulivo in quella Commissione pronti a votare anche una Commissione che neghi la verità pur di compiacere l’ala sinistra della nostra coalizione.

La senatrice Franca Rame è uscita dall’IdV, per non aver voluto votare la cancellazione della società per il ponte sullo stretto Se non c’era motivo, è possibile che nessuno l’abbia saputa rassicurare?

Sa, i voti al Senato la settimana scorsa sono stati molto difficili e concitati. Noi siamo convinti che con Franca Rame si arriverà ad un chiarimento perché la pensiamo allo stesso modo. Avevamo gli stessi obiettivi ed abbiamo fatto le stesse cose. Ci siamo divisi al momento del voto perché forse non c’è stato il tempo e il modo di spiegarsi sul senso di quello che si stava votando ma proprio per questo siamo sicuri che sia un malinteso che si ricomporrà al più presto.

Voi dell’IdV pensate nel lungo o nel breve periodo?

Noi pensiamo alla sopravvivenza di questa coalizione nel lungo periodo. Ma non siamo qui disposti a votare mettendoci le fette di prosciutto negli occhi anche cose brutte, cose sbagliate e cose che non hanno senso. A noi interessa, ci sta molto a cuore la dignità ed il buon nome di questa maggioranza e di questo governo. Per questo ci opponiamo ai provvedimenti stupidi, sbagliati, strumentali, figli solo di una ispirazione ideologica e che non rispondono agli interessi del paese.

Trovi un aggettivo per definire la sinistra radicale: comprensiva, irresponsabile, paziente, incompetente… Come la definirebbe lei?

Schiava dei propri pregiudizi ideologici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui