di Gustavo Oronzo Rucci

Il Masters Series di Madrid ha sancito la rinascita di David Nalbandian.
L´argentino è riuscito nellimpresa di battere i primi 3 tennisti al mondo.
Nalba adesso può ancora qualificarsi per la Masters Cup di Shanghai

Per molti David Nalbandian era un altro argentino ormai sul viale del
tramonto insieme ai desaparecido Guillermo Coria e Gaston Gaudio. Un altro
grande talento sudamericano gettato via. La poca voglia di allenarsi, che lo
ha portato a cambiare molti allenatori in carriera, e la sua passione per i
rally hanno fatto scivolare Nalbandian indietro in classifica.

Quest`anno prima di Madrid l`argentino aveva collezionato appena un quarto
di finale a Barcellona. Troppo poco per lui. Al Masters Series spagnolo ha
voluto dimostrare di esserci ancora. La Nalba è diventato il secondo
tennista in stagione, il quarto nella storia, a battere in fila i primi 3
tennisti del mondo, nell`era Open ci erano riusciti Djokovic a Montreal
quest`anno e Becker nel 1994 a Stoccolma. Una dimostrazione di forza
significativa.

Il tennis e l`Argentina sperano di aver ritrovato un campione. Uno dei pochi
in grado di battere Roger Federer sui campi coperti. Non è un caso che le
ultime due sconfitte dello svizzero indoor siano arrivate da Nalbandian. Con
questo successo l`argentino torna incredibilmente in lotta per il Master di
Shanghai. Federer naturalmente spera che Nalbandian non riesca a
qualificarsi.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui