di Antonio Borghesi

“Il trasferimento d’urgenza del capitano Pasquale Zacheo, braccio destro di De Magistris nell’inchiesta ‘Toghe lucane’ è un atto che desta diverse perplessità e qualche sospetto. Sembrerebbe che si sia dato il via alle manovre contro chi ha dato supporto al pm di Catanzaro”.
“Chiedo che sulla vicenda sia fatta chiarezza nelle sedi opportune e non posso non ricordare che troppo spesso, già in passato, i trasferimenti sono stati un’arma per non fare andare avanti le inchieste. Dal momento che qualcuno si è fatto garante della prosecuzione dell’inchiesta ora in questione chiedo che adesso faccia sentire la sua voce”.
Oggi è stato revocato l’incarico anche al suo superconsulente informatico Gioacchino Genchi.
Ora parli chi di dovere e dica chi e come continuerà nell’indagine?

“Trovo inaccettabile che un magistrato venga ripreso solo perché dice la verità. E’ ingiusto tentare di zittire Clementina Forleo per aver rivelato di intimidazioni subite anche da persone appartenenti ad organi istituzionali”. Mi chiedo se non si stia preparando anche per il gip di Milano un caso De Magistris. Nella richiesta di trasferimento del pm di Catanzaro, infatti, si è additato, tra le motivazioni, il fatto che parlasse troppo”. “Non è giusto che, appigliandosi a sobrietà e prudenza, doti assolutamente indispensabili per i magistrati, tentare di negare loro il diritto di parola”.
“Mi auguro che alle accuse gravissime della Forleo a questo punto facciano seguito i nomi delle persone e la precisazione sulle istituzioni che hanno operato pressioni indebite su di lei”. “Auspico altresì che tanto il Presidente del Consiglio, quanto il Presidente della Repubblica pretendano da chi di dovere di andare in fondo alla questione e che i colpevoli di simili nefandezze siano colpiti duramente: è un atto dovuto agli italiani che credono nella giustizia e vogliono continuare a crederci”.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui