Illustrissimo Presidente della Repubblica,

risponde Lei alla Parlamentare Paola Goisis o lo faccio io ?
In una intervista rilasciata ad un quoditiano on line la “ Signora “ Goisis, membro del parlamento italiano si permette il lusso di offendere il cittadino italiano nel mondo, dimostrando altresi’ di essere ignorante in materia costituzionale. Il diritto al voto e’ sancito dalla Costituzione a tutti gli italiani. Io non sono un Savoia e moralmente parlando non sono qui a chiedere danni morali allo stato italiano per “ il mio di esilio forzato all’ estero “. Esilio dovuto, in primis, alla seconda guerra mondiale e quindi anche ai Savoia, ed in secondo luogo, ad una incapacita’ da parte dello Stato italiano di garantire, come sancisce l’ articolo primo della Costituzione, il lavoro. Il voto non e’ limitato ai soli contribuenti fiscali altrimenti staremmo freschi. Voterebbero solo la meta’ degli italiani . Il cittadino italiano all’ estero non ha MAI chiesto una rappresentanza ma semplicemente il sacrosanto diritto al voto. Questo, non solo per mantenere salde le nostre radici italiche, ma sopratutto per il diritto di appartenenza. Un diritto umano. Se noi “ cittadini italiani nel mondo “ dopo tanti anni non siamo piu’ italiani o abbiamo perso “ la Patria Podesta’ “, allora, Egregio Presidente, mi cancelli dal registro anagrafe. Lo farei personalmente ma mi sento orgogliosamente italiano e mi manca il coraggio. Coraggio che, a quanto pare, non manca alla parlamentare padana perche’ eccessivamente e indebitamente pagata per farlo. Io il tricolore ce l’ho fuori alla finestra ed i miei bisognini li faccio nei luoghi a questi deputati. Io, le tasse le pago indirettamente contribuendo al 7% dell’ intero P.I.L. Io cittadino italiano nel mondo, non cerco di destabilizzare la Madre Patria né tanto meno sto predicando la “ secessione” anche se [ ….] . Io, a questo punto, sono a corto di appelli egregio Presidente! E con un filo di “ coraggio “ considerato che chiederlo ai 18 eletti all’ estero, il gioco non vale la candela come si dice dalle mie parti, mi rivolgo a Lei…

CHI NON HA RISPETTO DELLA COSTITUZIONE NON DOVREBBE AVERE IL DIRITTO ALL’ ELEGGIBILITA’ !
LA COSTITUZIONE NEI PROGRAMMI DELLE SCUOLE DI ITALIANO, SIA IN MADRE PADRIA CHE ALL’ESTERO! ORA E SUBITO!

Carmine Gonnella
cittadino italiano

Avatar

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui