Antonella Rebuzzi, senatrice di Forza Italia eletta in Europa, sempre vicina e attenta alle esigenze dei connazionali all'estero, ha presentato un'interrogazione parlamentare su sanità e defiscalizzazione delle pensioni, anche seguendo la proposta dell'Associazione Pensionati RD e del Comites della Repubblica Dominicana.

Qui di seguito, il testo integrale dell'interrogazione:

Premesso che:

l'assistenza sanitaria degli italiani residenti all'estero è strettamente legata all'iscrizione all'Aire;
chi si iscrive all'anagrafe degli italiani residenti all'estero perde tutti i diritti all'assistenza in Italia e nel Paese di residenza;
tuttavia, molto spesso si continua a pagare le tasse in Italia, senza però ricevere nulla in cambio, anzi, perdendo addirittura il diritto alla “mutua”;
l'associazione pensionati della Repubblica Dominicana ha definito in una sua riunione una proposta sulla detassazione delle pensioni, valevole per tutti quegli Stati dove non sono in vigore accordi bilaterali sulle ritenute fiscali;
molti pensionati con la pensione che prendono in Italia non arrivano alla fine del mese, hanno deciso di trasferirsi in un paese estero dove la vita è meno cara e quindi è più facile vivere,
la legge stabilisce che dopo un anno un cittadino che si trasferisce all'estero si deve iscrivere all'Aire e viene cancellato dall'assistenza sanitaria italiana eppure, come suddetto, continua a pagare le tasse;
se i pensionati all'estero vogliono tutelare la loro salute e quella della loro famiglia sono costretti a sottoscrivere onerose assicurazioni internazionali in grado di coprire tutte le malattie nelle migliori cliniche all'estero ed in Italia e chi non lo può fare dovrà pagarsi tutte le cure di cui avrà bisogno;
Si chiede di sapere:

– quali misure intenda prendere il Ministro in indirizzo affinché possa applicarsi la detassazione delle pensioni degli italiani residenti all'estero in modo tale che possano essere sullo stesso piano ed uguali a tutti gli altri pensionati.

Ufficio Stampa Sen.Antonella Rebuzzi
senatrice@italiachiamaitalia.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui