Lo stato di agitazione indetto dalle organizzazioni sindacali per il giorno 20 marzo prossimo

0
6

Lo stato di agitazione indetto dalle organizzazioni sindacali per il giorno 20 marzo prossimo venturo approderà in consiglio provinciale. Il capogruppo di An Giorgio ha, infatti, presentato una interrogazione consiliare,a cui il Presidente della Provincia dovrà dare risposta oralmente in consiglio provinciale durante la prossima seduta, per conoscere se corrispondono a verità le contestazione denunciate dai sindacati e quali provvedimenti l’amministrazione vorrà adottare per evitare ulteriori stati di protesta. “L’incapacità dell’amministrazione De Franciscis – ha dichiarato il rappresentante del partito di Gianfranco Fini – è arrivata fino al punto di metter sul piede di guerra dei dipendenti che nella loro storia non hanno mai manifestato contro l’ente di Corso Trieste. De Franciscis ha raggiunto anche questo ulteriore primato”.

INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE IN CONSIGLIO PROVINCIALE

Il sottoscritto chiede di interrogare il Presidente della Provincia per sapere – premesso che:

sui quotidiani locali di stamattina è riportata la notizia che nella giornata di ieri i dipendenti della Provincia di Caserta, riuniti dalle organizzazioni sindacali per affrontare le tante problematiche che attanagliano il loro settore, hanno deciso di indire per il giorno 20 marzo p.v. uno sciopero generale

i sindacati lamentano: a) accodi faticosamente raggiunti che non vengono mai applicati; b) compensi destinati al personale che rimangono nelle casse dell’Ente mentre i lavoratori soffrono continue penalizzazioni e mortificazioni; c) mancanza di considerazione di tutto il personale che dimostra di preferire il ricorso a presunte professionalità, in realtà, semplicemente per gratificare amici e clienti;

i sindacati denunciano, inoltre, di vedere la macchina amministrativa andare verso lo sfacelo mentre pochi privilegiati continuano a danzare come durante il naufragio del Titanic -:

se corrisponde al vero quanto lamentato dalle organizzazioni sindacali e quali provvedimento vogliono essere adottati dall’amministrazione provinciale di Caserta per evitare ulteriori stati di agitazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here