“Il candidato del Pdl a presidente della provincia di Napoli, Luigi Cesaro, è tra i firmatari di quella proposta di legge sciagurata che prevede l'equiparazione tra partigiani e repubblichini”. Lo dice la senatrice del Pd Maria Fortuna Incostante che aggiunge: “Riconoscere i valori della Resistenza, sapere che dietro questo ci sono vittime di una guerra civile non significa dimenticare che l'Italia fu liberata dal nazifascismo da un moto di popolo e dall'azione dei partigiani unita a quella degli alleati. Grazie al loro sacrificio si è costruita la Repubblica italiana e una Costituzione fondata sui valori dell'antifascismo”.
“Napoli – conclude Incostante – è una delle città che ha dato su questo fronte il suo eroico contributo. Cesaro, a caccia di tutti i voti possibili, smentito dallo stesso Berlusconi, così il dovere di lealtà a quei valori che qualsiasi rappresentante istituzionale dovrebbe avere ben chiari. Non mi sembra certo un buon inizio”.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui