Il Capri Art Film Festival propone sempre percorsi e
suggestioni culturali di grande interesse. LÂ’attenzione
riservata ai talenti emergenti nellÂ’ambito della
cinematografia conferma lÂ’intelligente perseveranza nel
percorrere itinerari innovativi.

Il tema di questa terza edizione, “La paura della
diversità è la difesa dei nostri limiti”, ha fatto
riflettere molti di noi, durante la presenza a Capri, sul
fatto che spesso la “diversità” è vista in chiave
negativa, come “minaccia” della propria identità e per
questo la presenza del “diverso” frequentemente genera
sentimenti di paura, ansia, sospetto. Se si riuscisse
invece a percepire la “differenza” non come un limite, ma
come un “valore”, una “risorsa”, un “diritto”, l'incontro
con l'altro potrebbe essere in certi casi anche scontro, ma
non sarebbe mai discriminazione. E l'educazione diventerebbe
scoperta e affermazione della propria identità e,
contemporaneamente, valorizzazione delle differenze.

Il Festival è stato un vero e proprio laboratorio
allÂ’interno del quale analizzare produzioni e contenuti,
senza trascurare lÂ’opportunità di fornire una chiave di
lettura di fenomeni sociali strettamente connessi con la
difficoltà di fornire itinerari formativi attenti alle
esigenze educative e allÂ’urgenza di impedire la diffusione
di modelli comportamentali devianti .

Se a questo scenario si aggiunge il magico intreccio che
solo il cinema riesce a cementare tra fiction e vissuto
quotidiano, si ha la percezione che questa edizione è
stata effettivamente capace di disegnare un itinerario
ricco di spunti di riflessione non solo per i più giovani.

LÂ’Osservatorio Parlamentare Europeo ha concesso
convintamente il proprio patrocinio al Capri Art Film
Festival che è senza dubbio un riferimento di primo piano
nel circuito dei grandi eventi nazionali ed internazionali
dedicati al cinema: un modello che ha saputo
“travalicare” il confine della settorialità per
assumere le caratteristiche di operazione culturale di ampio
respiro in sintonia con le istanze provenienti dal composito
e mai abbastanza “indagato” universo giovanile.

Giuseppe Catapano
Presidente dellÂ’Osservatorio Parlamentare Europeo
e del Consiglio dÂ’Europa

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui