REPUBBLICA DI SAN MARINO
Commissione Consiliare Permanente Affari Esteri, Emigrazione ed Immigrazione, Sicurezza e Ordine Pubblico, Informazione

REPUBBLICA ITALIANA
Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei Deputati

Oggi, 5 novembre 2009, si è tenuta per la prima volta presso il Palazzo Pubblico di San Marino, una riunione congiunta delle Commissioni Parlamentari per gli Affari Esteri della Camera dei Deputati della Repubblica Italiana e del Consiglio Grande e Generale della Repubblica di San Marino.
La riunione congiunta, convocata nell’ambito delle celebrazioni per il 70° Anniversario della Convenzione Italo-Sammarinese di amicizia e di buon vicinato, è stata aperta dagli interventi dei Presidenti delle due Commissioni, Gian Franco Terenzi, per San Marino, e Stefano Stefani, per l’Italia.
I Presidenti Terenzi e Stefani hanno concordato sui valori comuni, storici e politici che uniscono le due Repubbliche e sulle potenzialità della loro collaborazione bilaterale e multilaterale.
Il dibattito ha affrontato tutti gli aspetti delle relazioni tra Italia e San Marino in ambito politico, diplomatico, economico e sociale, con interventi introduttivi svolti per San Marino dai Consiglieri Pier Marino Menicucci, Giuseppe Maria Morganti, Roberto Giorgetti e Alessandro Mancini e per l’Italia dai Deputati Enrico Pianetta, Paolo Corsini, Gianluca Pini e Franco Narducci.
Nel corso della discussione, le Delegazioni Parlamentari hanno convenuto sulla strategicità del partenariato tra Italia e San Marino che è necessario rafforzare nell’attuale crisi internazionale, dotandosi degli strumenti necessari per assicurare trasparenza ai mercati finanziari, tranquillità agli operatori economici e stabilità occupazionale ai lavoratori.
In questo spirito si è auspicata la tempestiva attuazione della Dichiarazione Congiunta sottoscritta a fine marzo dal Ministro Frattini e dal Segretario di Stato Mularoni, ivi inclusa la conclusione e la tempestiva ratifica degli accordi in materia finanziaria e fiscale.
E’ stata altresì ribadita l’esigenza dell’armonizzazione legislativa comunitaria, prendendo atto del significativo processo di adeguamento in corso a San Marino e dell’irreversibile scelta sammarinese per la legalità internazionale che anche i mezzi di comunicazione dovrebbero riconoscere senza facili scandalismi.
Le due Commissioni hanno infine stabilito di tornare presto a riunirsi a Roma per proseguire il dialogo politico e rilanciare la cooperazione interparlamentare.

Stefano Stefano
Presidente Commissione Affari Esteri e Comunitari della Camera dei Deputati Gian Franco Terenzi
Presidente Commissione Consiliare Permanente Affari Esteri, Emigrazione ed Immigrazione, Sicurezza e Ordine Pubblico, Informazione

San Marino, 5 novembre 2009/1709 d.F.R.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui