Nella giornata di venerdi 13 visiterà alcuni istituti di pena del cosentino: precisamente quello di Cosenza e quello di Paola. Nel corso delle giornate di sabato e domenica visiterà alcuni istituti di Catanzaro e Reggio Calabria.

Per l'on. Laratta: “La situazione delle carceri italiane è allarmante. Anche in Calabria, come è gia emerso nelle visite dell 2009, la situazione è ormai ai limiti. IL sovraffollamento è ormai divenuto insostenibile. la situazione interna agli istituti di pena, i suiicidi sempre più numerosi, le condizioni igieniche, l'assenza di servizi minimi, il pressocchè fallimento della funzione fondamentale del recupero e dei reinserimento sociale dei carcerati è sotto gli occhi di tutti. Questo accade mentre è scomparso il 'Piano carceri' pomposamente annunciato lo scorso anno dal ministro Alfano, mentre si è fermata l'iniziativa legislativa che avrebbe dovuto consentire di far consumare ai domiciliari l'ultimo anno di pena”. Nelle carceri italiane 'il 40% dei detenuti è in attesa i giudizio. Molti di questi risulteranno innocenti. Il carcere preventivo è una condanna terribile, che molto spesso rovina per sempre le esistenze delle persone coinvolte”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui