L’on. Franco Narducci, Vicepresidente della Commissione esteri, interverrà, lunedì 5 dicembre 2011, alle ore 14,30, al seminario di studio, “Il frontalierato e il lavoro transfrontaliero italo-svizzero: problemi e prospettive”, promosso dalla Presidenza delle ACLI Regionali della Lombardia con le Presidenze ACLI del Ticino (Svizzera), Como, Varese e Sondrio.

L’incontro che si svolgerà a Varese, in via Speri Della Chiesa, 9, ha l’obiettivo di riflettere su alcuni aspetti della particolare fase storica che stiamo attraversando, individuando le priorità di chi vive e lavora al di qua e al di là del confine italo-svizzero, recuperando appieno il valore dell'esperienza delle ACLI, unica Associazione di lavoratori radicata sia nel frontalierato italiano sia fra coloro che vivono e lavorano in Svizzera.

L’on. Narducci, in questo percorso di riflessione sulle “condizioni di lavoro e di vita” dei lavoratori occupati e residenti nella fascia di confine italo-svizzero, approfondirà le problematiche dei lavoratori frontalieri con una relazione sul tema “La convenzione contro la doppia imposizione in materia fiscale fra Italia e Svizzera: stato attuale e prospettive future”, con particolare attenzione agli elementi di raccordo fra Svizzera e Unione Europea.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui