“Oggi il parlamento ha messo la parola fine ad una anomalia tutta italiana, ovvero l'impunità per dolo o colpa grave dei magistrati italiani. Era dal referendum tradito più di 20 anni fa che gli italiani aspettavano una risposta alla questione della responsabilità civile dei magistrati, oggi il parlamento l'ha finalmente fornita. Anche la corte di giustizia europea aveva condannato la legge Vassalli su questa materia giudicandola inadeguata, e quindi era appropriato trattare l'argomento in questa legge comunitaria.” Così Guglielmo Picchi, deputato del PDL e coordinatore europeo del partito, commenta il voto favorevole del parlamento sull'emendamento che ripristina la responsabilità civile dei magistrati per dolo o colpa grave.
“Mi rallegro che anche colleghi del PD e dell'UDC abbiano votato a favore come dimostrano i numeri emersi in parlamento, vuol dire che il voto segreto ha permesso alla coscienza di molti parlamentari di esprimersi liberamente e sanare questa anomalia. Lo si è fatto tardi, ma alla fine ci siamo arrivati nonostante l'opposizione ideologica e preconcetta della sinistra italiana”.

Ufficio Stampa
On. Guglielmo Picchi PDL

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui