“Le vicende dei rimborsi elettorali devono essere chiarite, i cittadini
devono sapere quanti contributi e da chi sono stati ricevuti, come sono
stati utilizzati e poi rendicontati. Dopo il caso IDV e quello di Lusi,
è necessario fare chiarezza ad ampio spettro per recuperare credibilità
e ridare fiducia ai cittadini. La circoscrizione estero dovrebbe dare
l'esempio ed aprire i propri conti. Potremo così dimostrare che “l'altra
Italia”, quella fuori dei confini nazionali, può essere un buon esempio
di trasparenza e di legalità.”
Così Guglielmo Picchi, deputato del PDL, interviene nel dibattito sugli
scandali dei rimborsi elettorali dei partiti.
“Partiti e movimenti che hanno partecipato alla competizione elettorale
nella circoscrizione estero nel 2006 e nel 2008 aprano i conti, mettano
tutto online, facciano vedere che un'altra politica è possibile e che
dall'estero si può imparare molto anche nella gestione economica della
politica”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui