Fino ad oggi la presenza in Polonia del Popolo della Liberta' e' stata non sistematica, con Giovanni Salamone speriamo di poter fare meglio e amplificare l'azione politica del PDL in Europa.
Il PDL conferma il proprio impegno in Europa e si sta strutturando sempre di più per affrontare nel 2013 le elezioni politiche e quelle dei Comites.
Questa volta saremo pronti e con una presenza capillare sul territorio anche in quei paesi con le comunita' più piccole. Nei prossimi giorni ci saranno novita' in Spagna e Turchia.”

On. Guglielmo Picchi Coordinatore PDL Europa
Sen. Raffaele Fantetti Vicecoordinatore PDL Europa

Ecco le parole con cui Giovanni Salamone ha accettato la nomina.
“L'Italia con tre millenni di storia e cultura ha probabilmente avuto più
influenza sullo sviluppo del mondo occidentale rispetto a qualsiasi altra
nazione, attraverso il suo linguaggio, l'arte, il diritto, la politica e,
naturalmente, l'Impero romano (il più grande che il mondo abbia mai visto).
Questa influenza ha permesso agli ex barbari di evolversi nel bene e nel male.
L’Italia e’ il primo Paese al Mondo che ha riconosciuto il proprio debito
colonialistico, dimostrando la propria ed evoluta cultura democratica e
sociale. Solo in questo Paese poteva nascere un uomo capace sia sul campo
industriale che maggiormente nel campo politico. Quest’uomo si chiama Silvio
Berlusconi.

Per ovvie vicende interne al Paese, lui ha bloccato la macchina bellica del
comunismo, che tentava, nonostante il suo fallimento, di impadronirsi dell’
Italia. Dal 1994 il Paese, nel bene e nel male, ha vissuto una democrazia
evoluta e coerente con il suo passato dopoguerra. Solo in Italia, paese di
navigatori, di poeti, di inventori, poteva nascere un grande come Silvio
Berlusconi. Noi, fedeli, utilizzeremo la moderazione, il garantismo ed il
sociale, principi irrinunciabili.

Insieme ad alcuni amici, ho deciso di fondare su Facebook il gruppo “Italiani
nel mondo per Silvio Berlusconi ed Angelino Alfano”. Barbara Kaziow, nostra
bandiera, ha contribuito notevolmente all’affermazione dello stesso. Così
anche Maria de Ponte, Elisabetta Puccinelli, Chiara Bianchi, Leonarda
Cavallaro, Eufemia Barca, Gio Cipo Rossi, Juri Nobilini. Grandi i miei ex
colleghi Agatino Murabito e Andrea Pisano. Un Grazie ad Andrea Naselli, Alberto
Armanini e Beppe Giurato. Un grazie a Beppe Donia, mio maestro, che ci segue dal cielo, che ha suggerito al figlio Alessandro Donia di partecipare allo
Staff ed a portare avanti la nostra repulsione al comunismo.”

Ufficio Stampa Coordinamento Europeo del Popolo della Liberta' in Europa
Sent from my BlackBerry® wireless device

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui