Due anime sole, ognuna con le proprie dolorose esperienze alle spalle,
trovano insieme l'armonia e si danno vicendevolmente forza per
crescere insieme. Purtroppo però, come spesso accade, anche l'amore
più grande ha una fine, con le inevitabili sofferenze che ne derivano
per entrambe le parti. Luca Roccella ha scritto e dedicato la sua
prima opera letteraria a Paola, il suo grande amore: il libro
s'intitola semplicemente “A te…che sei stata il mio vero amore”,
appunto. Pubblicato con Kimerik edizioni (pagg. 56, € 14,00),
partecipa alla terza edizione del Premio Letterario di Siculiana
“Torre dell'Orologio”. L'intervista.

Prima e scontata domanda: chi è Paola? ci racconta in sintesi il
vostro incontro e innamoramento reciproco?
Paola è stata la persona che definirei senza alcun dubbio l'amore
della mia vita. Premetto che sono stato sposato con un'altra donna, ma
Lei è stata subito Amore. Ci siamo conosciuti presso e grazie alla mia
attività di pasticcere, presso la quale Lei veniva a fare acquisti.
Successivamente , per via del suo domicilio vicino al mio abbiamo
avuto modo di conoscerci e quindi ci siamo piaciuti ed innamorati.

Facile dedicare un intero libro a un'unica persona?
Non so se sia facile dedicare un libro ad una persona, per me è stato
facile pensando a Lei, sentivo il bisogno di farlo.

Lo compongono solo ricordi e riferimenti personali oppure ha fatto
ricorso ad altro materiale?
Nessun aiuto di altro materiale, solo i nostri , o meglio i miei
ricordi stampati in me.

Lei si occupa di artigianato: è l'altro suo grande amore?
L’altro Amore della mia vita è mia figlia Giulia.

Le difficoltà maggiori nello scrivere il libro quali sono state?
Per me, visto il fatto che non avevo scritto mai nulla è stato come
impostare l’inizio del mio libro. Successivamente le parole sono
sgorgate da sole, senza nessun altra sostanziale difficoltà.

All'amore sono dedicate in ogni tempo e luogo canzoni, romanzi,
poesie, opere d'arte, arie, testi teatrali: a lei quale viene subito
in mente?
Come ho scritto all’inizio del mio libro, il mio primo riferimento
sull’amore è per Romeo e Giulietta. Probabilmente anche per via del
film di Zeffirelli e di come l’ha descritta quella storia

C'è una storia d'amore famosa cui potrebbe paragonare la sua personale?
Ogni storia è unica. Credo che non si possa paragonare a nessuna.

Giovanni Zambito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui