Dichiarazione della senatrice Radicale Donatella Poretti
Per “celebrare” la giornata mondiale del fanciullo, evitando che sia un mero rito, ma la buona occasione per sancire diritti, la Camera dovrebbe approvare la legge sull'equiparazione dei figli naturali e legittimi e porre fine ad una serie di discriminazioni non più tollerabili. Da quelle lessicali a quelle ereditarie e di parentela, passando per tribunali diversi (minori e civile), sono infatti ancora troppe le differenze e le disparita' che i figli subiscono sulla loro pelle, per le scelte dei genitori. Secondo dati Istat i minori che vivono in coppie non coniugate sono 572 mila, nel 36,4 per cento dei casi sono figli di ambedue i partner.

Più di tante parole che oggi riempiranno le aule di Camera e Senato con le diverse mozioni, con l'elenco delle cose buone da fare, forse sarebbe il caso di fare le leggi! E visto che i tempi sono quelli di fine legislatura occorre trovare subito i tempi per approvare una norma che aggiorni la legge alla societa' e che dallo scorso giugno e' ferma alla Camera, mentre l'Italia ancora e' rappresentata dai figli e figliastri di Filumena Marturano.

Sen. Donatella Poretti – Parlamentare Radicali -Partito Democratico
Roma, Palazzo Cenci, piazza Sant'Eustachio 83, tel.0667063265, fax 0667064771
Firenze, via Cavour 68, Tel. 0552302266 Fax 055290118
Cellulare: 336252221
mailto: poretti_d@posta.senato.it
Sito Internet: www.donatellaporetti.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui