Che scopo ha il Giorno della Memoria della Shoah? Il Giorno della Memoria della Shoah serve a non dimenticare. Ma serve anche a ricordare a tutti gli uomini di buona volontà, che non bisogna esagerare. Non possiamo programmare freddamente strutture per eliminare uomini che riteniamo diversi da noi e che riteniamo inferiori o pericolosi; possiamo fare leggi a loro sfavore, possiamo farli lavorare come schiavi, ma non possiamo esagerare al punto da bruciarli nei forni crematori. Possiamo lasciar morire di fame e di malattie milioni di bambini, possiamo lasciare che siano sfruttati e maltrattati, ma non dobbiamo esagerare al punto da farne cavie per esperimenti. Possiamo uccidere innocenti lanciando bombe su una città, ma non possiamo far morire innocenti di fame e di freddo in un campo di concentramento. Tanti sono gli esempi, ma il succo è questo: il Giorno della Memoria della Shoah serve anche a ricordarci che possiamo essere crudeli, crudelissimi, spietati, ma fino ad un certo punto. Crudeli, crudelissimi e spietati come coloro che governano Israele, i quali stanno compiendo l’ennesima infamia a Gaza, però non costruiscono forni crematori. Questo è importante, non costruire forni crematori, programmare l’eliminazione di un popolo, tutto il resto possiamo farlo, con l’approvazione dei potenti della terra e dei servi dei potenti, tra i quali giornalisti della televisione e della carta stampata.
Renato Pierri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui