La storia della sinistra italiana è segnata da un graduale distacco dalle posizioni tipiche del Comunismo Sovietico .

Tale distacco si definisce , in modo evidente, già con l’assunzione dell’incarico di Segretario Nazionale del PCI da parte di Enrico Berlinguer .

Difatti , Enrico Berlinguer nel 1976 , in occasione di un congresso a Mosca, dinanzi a 5.000 delegati provenienti da tutto il mondo, parlò in aperto contrasto con le posizioni “ufficiali” dell’URSS e descrisse l’intenzione del PCI di costruire un socialismo che si potesse ritenere “necessario e possibile solo in Italia”, segnando la presa di distanza dal Comunismo sovietico, per la costruzione del socialismo nella libertà.

Enrico Berlinguer desiderava creare e, difatti, creò, un nuovo partito comunista che fosse “italiano”, ossia rappresentasse l’anima democratica dello Stato italiano , lontano dall’idea della dittatura.

L’allontanarsi dal modello sovietico consentiva la creazione di un modello di società più giusta che contemperasse il valore della libertà individuale e di impresa .

E’ Berlinguer che sviluppa la proposta politica di “compromesso storico” , indirizzo storico di Togliatti .

Non dobbiamo meravigliarci della scelta di Renzi come Segretario del Partito Democratico , che rimarca l’attualizzazione della politica della sinistra italiana per renderla aderente allo spirito e alle esigenze dei tempi, come il percorso storico esige.

Renzi è figlio del “compromesso storico”, non è un innovatore , ma un prosecutore di quella linea politica che voleva una sinistra aperta e democratica, non chiusa in schemi ideologici che la rendevano ostile dello stesso soggetto a cui indirizzava il suo operato, in quanto privato della libertà di espressione .

Renzi continua, difatti, quella rivoluzione del pensiero che vede nella libertà individuale e di impresa il fulcro dell’affermazione della sinistra italiana, che vuole la crescita sociale e umana, nonché la reale parità di ogni essere umano, che può attuarsi solo accrescendone la libertà di espressione .

Biagio Maimone

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui