Gentile Direttore,

con 182 sì, 16 no 7 astenuti, è stato abrogato il reato di immigrazione clandestina con i consenso di PD, SEL,Scelta Civica, Nuovo Centro destra, M5S, comunisti, ecc. Contrari Lega e Forza Italia.

Un paese , il nostro, ormai senza più alcuna disciplina, senza alcuna regola, senza il benché minimo senso del dovere e dell'ordine pubblico. E' imbarazzante essere governati da una politica che non comprende le più elementari nozioni di educazione civica, di sociologia, di gestione delle città e dello Stato. Centinaia di immigrati clandestini seguiteranno a illudersi di giungere nel paese del paese dei balocchi e, invece, troveranno solo disoccupazione e miseria. Questi poveri individui dovranno mangiare 2/3 volte al giorno e, non avendo di che mantenersi, saranno costretti a rubare, a scippare, solo per nutrirsi, oppure a spacciare droga o a lavorare per associazioni criminali.

Questo è un ragionamento che le teste di legno di molti nostri parlamentari non capiscono. Sono gli stessi parlamentari che difendono i Rom, quando qualcuno si azzarda a dire che rubano. Figuriamoci , è razzismo!

La contorta e sinistroide visione di uno Stato che possa ospitare più gente di quanto ne possa contenere, ci porterà definitivamente nel baratro finanziario e sociale. Milioni di nostri connazionali, quelli che da decenni versano montagne di denaro in tasse e in Sanità Pubblica, sono oggi stremati e noi che facciamo? Ospitiamo altri milioni di disperati. Ma come vogliono ridurci? A guerra civile? Alla guerra tra poveri? Dobbiamo fare le coltellate tra di noi? Sappiano i nostri lettori, che in molti Stati europei l'immigrato clandestino può essere condannato alla reclusione; è così in Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Regno Unito, Svezia. Noi siamo i più stupidi, come sempre. Lasciate che rivolga una domanda a tutti coloro che hanno votato oggi: ma in casa vostra fate entrare chiunque? Rispondete guardandomi negli occhi, maledizione, rispondete in TV!!

Il mio desiderio spontaneo è che bande di immigrati affamati vadano a svaligiare le ville di questi benpensanti radical chic di sinistra, quelli che hanno qualche milione in banca e si barricano nelle loro dimore con i loro stipendi statali da nababbi, mettendo guardie alla porta e auto blu fuori dalla mura di cinta. Perché costoro, ipocriti da quattro soldi, non aprono le loro case per ospitare i clandestini, perché, dannazione?

Ancora una volta mi vergogno di vivere in un Paese che non ho mai riconosciuto come il mio; un paese che premia o perdona i criminali (vedi oggi Kabobo, quello che uccise a picconate 3 innocenti), e penalizza fino al suicidio i lavoratori onesti. E' semplicemente una pena e uno scandalo da lasciare senza parole.

Marco Chierici

—————

via Chiavari 5 – Parma

0521386742

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui