Non è stato l’esordio in Coppa Campioni che il Rimini si aspettava. I Pirati sono stati battuti dall’Amsterdam L&D con un 6-2 che lascia poco spazio a recriminazioni. Charlie Urbanus ha messo in campo una squadra aggressiva, che ha iniziato a mettere la palla per terra a suon di bunt fin dal secondo uomo e segnando il primo punto proprio con una smorzata a sorpresa di Draijer. Nick Urbanus è arrivato sempre salvo nei suoi primi 4 turni alla battuta e ha sempre concluso l’azione segnando. Il partente del Rimini Candelario non è riuscito a completare il terzo inning.
I Pirati non sono praticamente mai entrati in partita. Il magistrale controllo di Kevin Heijstek ha limitato a 3 valide (2 di Caradonna e una di Mayora) il line up di Munoz per due terzi di gara. Al settimo, contro il bull pen olandese, le speranze di rimonta sono svanite esattamente dopo che il Rimini ha segnato i suoi 2 punti. Desimoni, autore della valida con punti battuti a casa, è stato il terzo out quando è rientrato in ritardo sul cuscino di prima.

LEGGI TUTTO TABELLINO

La classifica del girone B

Legionaere Ratisbona e Amsterdam L&D 1000 (1 vittoria-0 sconfitte); Kotlarka Praga e Rimini 0 (0-1)

LE FOTO IN ALTA RISOLUZIONE DELLA GIORNATA


In campo domani


ore 14.30 a San Marino L&D Amsterdam-Kotlarka Praga
ore 15.30 a Rimini Neptunus Rotterdam-CFC UnipolSai Bologna
ore 19.30 a San Marino T&A San Marino-Heidenheim Heidekoepfe
ore 20.30 a Rimini Legionaere Ratisbona-Rimini

Riccardo Schiroli-responsabile comunicazione FIBS

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui