di Massimo Filippini

Se non c'era Filippini continuava la baldoria di parlar di Cefalonia in dispregio della storia.

Però oggi invece avviene che per merito del 'desso'

non si prenda facilmente più nessuno per un fesso.

I signori militari e gli storici 'ufficiali' sono molto sconcertati nel veder che i loro sforzi alle ortiche son gettati.

Ormai l'epoca è venuta di parlare apertamente di una storia per decenni raccontata indegnamente occultando documenti e tacendo alcuni fatti in maniera criminosa che fa dir 'Roba da matti !'.

Chi si oppose a tale andazzo, dei mafiosi in tutto degno, fu trattato in malo modo e divenne un tiro a segno di coloro che eran certi di risolver la questione ricorrendo ad artifizi degni assai di un mascalzone.

E' per ciò che il sottoscritto, nel veder quei saltafossi che si strappano le vesti per il libro di Aga Rossi (che credevano dei loro mentre non lo è per niente), gli fà il gesto dell'ombrello con la faccia sorridente !

Massimo Filippini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui