Questa è l'immagine e la senzazione che Greta Thumber deve aver visto e provato guardandosi allo specchio, dopo la lectio magistralis che il tempo ha tenuto sulla cattedra del paese Italia. Povera Greta, anni di marinature scolatistiche e centinaia di conferenze in tutto il mondo per dimostrare che la temperatura del pianeta Terra ha raggiunto condizioni termiche infernali, per sentirsi dire dalle creatura che difende (il clima): “mi sono divertito a riportare l'inverno, per il solo gusto di sbugiardare le frottole che mi avevi accollato senza avermi nemmeno consultato!”. Consumato il tradimento, riuscirà l'intrepida a perdonare il fedifrago e a tornare a incantare gli adoratori del clima che i suoi fans hanno eletto a divinità?

Gianni Toffali

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui