Photo credit: Carlo Marcoaldi

Il sogno azzurro si infrange proprio sul più bello. Allo “Steno Borghese” si riconferma la Germania vincendo con il risultato di 10-3 una finale che, dal quinto inning in poi, è stata a senso unico. La squadra di Georg Bull si è dimostrata più solida e mentalmente più forte sfruttando tutte le porte lasciate aperte da una Italia tornata pasticciona e che ha pagato a caro prezzo le molte disattenzioni difensive, mentre l'attacco, dopo aver lottato alla grande per le prime quattro riprese, ha pagato il dominio di un Noha Lindt intoccabile per 3.2 riprese nelle quali non ha concesso valide ed ha messo a segno sei strikeout contro due basi su ball.

IL RESOCONTO

TABELLINO

PHOTOGALLERY

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui