JUST EAT CELEBRA LA CUCINA CINESE:
E’ TRA LE PIU ORDINATE AL MONDO.
UN SUCCESSO CON +30% DI ORDINI IN ITALIA TRA PIATTI AMATI
E SPECIALITÀ DELLA TRADIZIONE

Roma, Bologna e Torino prime in classifica per numero di ordini sull’app, La Spezia, Foggia e Udine le città più in crescita. Milano guida il trend con ravioli cinesi, Bao e Baozi: +190% di richieste nel 2019.

Il Capodanno Cinese, o Festa di Primavera, è una ricorrenza che celebra in Cina e in molti Paesi dell’Estremo Oriente l’inizio dell’anno nuovo in base al calendario lunisolare cinese. Si tratta di un evento ricco di significati e che viene festeggiato per molto più di un giorno.
In occasione del Capodanno Cinese 2020, che si celebra il 25 gennaio, Just Eat, app leader per ordinare pranzo e cena a domicilio in tutta Italia e nel mondo, racconta, grazie ai sui osservatori sul cibo a domicilio, il successo della cucina e delle specialità della tradizione cinese anche nel nostro Paese e nel mondo. Infatti, la Mappa del Cibo a Domicilio all’estero di Just Eat (2019) attesta quella cinese quale terza cucina più ordinata a livello internazionale e per Irlanda e Spagna è addirittura al primo posto, a testimonianza di un successo… planetario! Con uno sguardo più vicino, anche in Italia la cucina cinese piace molto ed è richiesta lungo tutta la Penisola.

La cucina cinese in Italia e il nuovo trend Bao e Ravioli

Quella cinese è infatti una delle cucine più amate a domicilio nel nostro Paese, posizionandosi al quarto posto (secondo la Mappa del Cibo a Domicilio in Italia di Just Eat, 2019) fra le più ordinate.
Le richieste a domicilio di cucina cinese sono infatti cresciute del +30% anno su anno (dicembre 2019) con una buona propensione da parte delle persone sia di gustare i sapori più noti, che di scoprire ricette tipiche di un Paese così lontano. Si spiega così il successo del Bao, paninetto ripieno, dall’impasto morbido e con un caratteristico gusto leggermente dolce, dei Baozi, che con la loro chiusura a fiore nascondono all’interno ripieni molto versatili e dei Ravioli, con ogni probabilità il piatto cinese più celebre. La richiesta di questi cibi a domicilio è infatti cresciuta, secondo i dati di Just Eat, di circa +200% in un anno, un fenomeno agevolato anche dalla nascita di format food e di ristoranti monoprodotto come le raviolerie e dalla diffusione dello street food cinese. Nella sola Milano questa cucina è infatti cresciuta nel 2019 del +190% e il trend è forte anche a Torino, Bologna e Firenze.

Le città che ordinano di più e quelle che crescono di più

La cucina cinese è richiesta da nord a sud in Italia e secondo la classifica di Just Eat i “regni” di dominio di questo cibo sono, in classifica per quantità di ordini: Roma, Bologna, Torino, Milano, Genova, Firenze, Trieste, Ferrara, Pisa e Modena.
In termini di trend, ovvero di città che dimostrano la maggior crescita di richieste di questa cucina, fra quelle analizzate da Just Eat lungo la Penisola nel 2019, è La Spezia con +105% a registrare il più alto livello di incremento di ordini, seguita da Foggia con +90%, Udine con +71%, Bari con +47%, Torino con +40%, Trieste con +39%, Bologna con +33%, Firenze con +31%, Genova con +30%, Roma con +18% e Verona con +13%.
Un discorso a parte merita poi Milano, dove l’incremento è pari al +15% per la cucina cinese in generale, ma che guida il nuovo trend 2019 di Bao e Ravioli, con un filtro dedicato sull’applicazione, tra le cucine a disposizione.

I piatti più ordinati e in crescita

La cucina cinese ha i propri piatti must, conosciuti e diffusissimi, che hanno favorito la notorietà della gastronomia dell’Estremo Oriente e hanno conquistato i palati degli italiani. Gli involtini primavera sono infatti il quarto piatto preferito in Italia in assoluto a domicilio, dopo la classica pizza margherita, le patatine fritte e la pizza alla diavola. La top 10 dei piatti cinesi più gettonati invece vede, dopo gli involtini primavera, il riso alla cantonese (2° posto), i ravioli alla griglia di carne o di gamberi (3° posto), i ravioli al vapore con gamberi (4° posto), il pollo alle mandorle (al 5° posto), le nuvole di drago (al 6° posto), gli spaghetti di soia con verdure (al 7° posto), il pollo in salsa agrodolce (all’8° posto), gli spaghetti di riso con verdure (al 9° posto) e per concludere, il pollo con funghi e bambù (al 10° posto).
A decretare il trend, ovvero i piatti con il maggior incremento di ordini nel 2019, sono i ravioli (con fino al +250% per quelli arrosto, artigianali, street food e brasati, e +135% per quelli vegetariani), seguiti da Bao e Baozi (+220%), noodles cinesi soprattutto con manzo (+130%), per concludere con il manzo piccante con verdure cucinate e mixate secondo varie ricette (+90%).

Chi ordina cinese apprezza proprio i sapori unici dati dalla combinazione di ingredienti ed è così che nella scelta di ravioli, bao, mantou, noodles, riso e tofu sono in crescita quelli che contengono manzo arrosto, brasato piccante e con verdure. Impennata anche di tofu accompagnato da carne di manzo o maiale oppure in un’insalata, o affumicato. Le verdure stufate, in particolare le melanzane preparate secondo le diverse ricette regionali, sono anch’esse sempre più ordinate a domicilio.

Quando e come si mangia la cucina cinese

Nel 2019 la top 3 di mesi in cui gli italiani hanno ordinato a domicilio la cucina cinese sono stati, in ordine: novembre, dicembre e maggio. L’abitudine di consumare questi cibi è forte soprattutto il venerdì sera, seguito dal giovedì e dal lunedì sera, a conferma che il food delivery si integra sempre di più nelle abitudini quotidiane.

Identikit del perfetto mangiatore di cucina cinese

Qual è il profilo delle persone che amano più di tutte la cucina cinese? Just Eat afferma che sono le donne a ordinare più cibo cinese rispetto agli uomini (54% vs 46%) e dal punto di vista delle professioni sono gli impiegati a registrare più richieste (40%), seguiti da studenti (30%) e da liberi professionisti (17%). La fascia d’età 26-35 anni è quella che preferisce le specialità orientali (35%), seguita da 36-45 anni (23%),18-25 anni (18%) e over 45 (10%).

A proposito di JUST EAT:
Just Eat (www.justeat.it) app leader per ordinare online pranzo e cena a domicilio in tutta Italia e nel mondo, è presente in Italia dal 2011 e oggi opera con oltre 12.500 ristoranti partner in più di 1000 comuni. Just Eat è accessibile da pc e da mobile tramite l’applicazione dedicata o la versione mobile del sito, per garantire a tutti un’ampia varietà di cucine tra cui scegliere. JUST EAT plc, con sede a Londra, usa una tecnologia proprietaria per offrire un servizio per ordinare cibo a domicilio online velocemente e in modo efficiente in 13 mercati, a più di 28 milioni di utenti (ex LATAM) e da oltre 240,000 ristoranti partner nel mondo.
JUST EAT ITALIA – PR & CORPORATE COMMUNICATION MANAGER
Viviana Marino viviana.marino@justeat.it

PRESS OFFICE JUST EAT bcw | burson cohn & wolfe
Cinzia Trezzi cinzia.trezzi@bcw-global.com
Elena Cipolat elena.cipolat@bcw-global.com
Tel. 02 721431 – mob. 346 6300654

Inviamo in allegato il comunicato stampa con tutti i dettagli, il logo Just Eat, alcune immagini a supporto e rimaniamo a disposizione per altre info e approfondimenti. Grazie.

A presto,
Elena

Elena Cipolat | Client Executive
bcw | burson cohn & wolfe

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui