Da ieri anche Palermo si è dotata del nuovo accordo territoriale per gli affitti agevolati.
Le OO.SS. degli inquilini e della proprietà hanno raggiunto l’accordo sui valori locativi delle 19 microzone della città di Palermo che permetteranno di accedere ai canoni di locazione agevolati nel rispetto della Convenzione Nazionale Affitti pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 15 marzo 2017.
Ania e Casa Mia da tempo chiedevano che si raggiungesse una intesa sui valori locativi superando il vecchio accordo del 2009 che a causa dell’evolversi del mercato immobiliare cittadino oggi risultava spesso deficitario non permettendo, in alcuni casi, ai cittadini di accedere alle agevolazioni fiscali previste nelle locazioni abitative.
Oggi Palermo si è dotato di uno strumento in grado di poter regolamentare il mercato immobiliare garantendo ai cittadini un costo di locazione adeguato e conveniente ad entrambe le parti interessate.
Franco Lipari di ANIA Palermo e Gloria Tuttolomondo di CASA MIA Palermo ieri alla presentazione del nuovo accordo territoriale presso la Sala della Giunta di Palazzo delle Aquile assieme all’Assessore al Bilancio e all’Assessore alle politiche sociali del Comune di Palermo hanno dichiarato di mettere a disposizione dei cittadini le proprie strutture organizzative di via G. Serpotta 53 Palermo e di Via L. Vasi n. 15 Palermo per illustrare l’operatività della nuova convenzione e gli strumenti necessari per ottenere le agevolazioni fiscali sui contratti di locazione.
Oggi chi utilizza i contratti di locazione assistiti dal sindacato inquilini ANIA e dal sindacato proprietari CASA MIA possono ottenere la Cedolare Secca agevolata al 10% del canone annuo di locazione invece di dover pagare il 21% sempre sul canone annuo di locazione.
Per chi invece vuole optare per la tassazione ordinaria, utilizzando sempre l’assistenza sindacale, l’imponibile ai fini IRPEF diventa il canone annuo di locazione scontato dal 5% e l’importo così ottenuto viene scontato di un ulteriore 30%.
Inoltre i proprietari, titolari di contratti assistiti dal sindacato inquilini ANIA e sindacato proprietari CASA MIA, possono presentare richiesta dello sconto del 25% dell’IMU sull’immobile oggetto della locazione.
Gli inquilini, a loro volta, potranno usufruire di importanti detrazioni d’imposta in base al reddito che vanno da 961 euro annui per le giovani coppie fino ad un minimo di 295 euro annui per le fasce di reddito più elevato.
Questo strumento, oltre a permettere dei notevoli risparmi fiscali, ha permesso di ridurre notevolmente l’evasione fiscale presente nel mercato delle locazioni di oltre il 51%, dimostrando che quando le leggi sono chiare e di semplice applicazione l’evasione viene battuta ed i cittadini pagano quanto dovuto allo Stato senza alcuna costrizione.
ANIA e CASA MIA si augurano che questo sistema di agevolazioni fiscali si possa applicare anche al mercato della locazione non abitativa.

Sindacato Proprietari CASA MIA Sindacato Inquilini ANIA
Gloria Tuttolomondo Franco Lipari

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui