Formentera al BIT di Milano: la promozione che punta all’eco-sostenibilità e alle bellezze del territorio

Dal 10 al 12 febbraio a Milano si è svolto l’evento BIT, la fiera dedicata alla Borsa Internazionale del Turismo presso Fiera Milano City. Il Consell Insular di Formentera vi ha partecipato nell’ottica di implementare la propria visibilità grazie alla sponsorizzazione di differenti eventi.
In primissimo piano i temi legati alla cultura, allo sport con un focus sul concetto di eco-sostenibilità.
È proprio la presidente nonché assessore al turismo Alejandra Ferrer che spiega come l’isola, nonostante le sue ridotte dimensioni (solo 82 km quadrati di estensione) riesca a mantenere alti standard ecologici garantendo il giusto equilibrio tra la popolazione autoctona e i sempre maggiori turisti che visitano l’isola. Conosciuta da tutti per le sue bellezze naturalistiche Formentera è un punto di riferimento nel panorama delle mete turistiche europee. Soprattutto la popolazione italiana sceglie sempre più di frequente la piccola perla delle Baleari: a tal proposito si è notato come la maggior parte delle richieste è per appartamenti in affitto a Es Pujols, il centro turistico per eccellenza.
Tra le varie strategie adottate, oltre a quelle vigenti come il Save The Posidonia Projet che prevede la tutela delle grandi praterie di Posidonia che popolano le coste, il Consell Insular prevede di mutare il concetto di viabilità sull’isola: le esistenti auto a benzina verranno man mano sostituite con quelle a minor impatto ambientale (ibride ed elettriche); i veicoli provenienti da fuori subiranno restrizioni in termini di accessibilità all’isola.
Relativamente alla cultura, l’invito di Carlos Bernus Blanch, manager della Promocion Turistica, è quello di visitare il museo etnologico dell’isola, situato nel centro di San Francesc Xavier, per apprendere le radici rurali di questa terra. Inoltre, siti come la Torre de Pi des Català o i fari di Cap de Barbaria e di La Mola, sono luoghi densi di significato che ben rappresentano la storia antica di Formentera.
Immancabili poi gli eventi clou della bella stagione: la rassegna Formentera Fotografica che si svolgerà dal 29 aprile al 3 maggio e lo splendido Jazz Festival, che avrà luogo in differenti siti sull’isola dal 4 al 7 giugno.
Un altro obiettivo di questa esposizione prevede la maggior diffusione delle antiche ricette tradizionali: attraverso una campagna che promuove lo Slow Food e il relativo commercio di materie prime a kilometro zero, l’isola si propone di emergere anche nell’ambito culinario.
Un progetto invece che vanta già alcuni anni ma è sempre molto attuale, è quello legato alla sponsorizzazione di un maggior legame tra l’uomo e la natura di Formentera: è il percorso dei 20 circuiti verdi ideati proprio dal Consell Insular. Questi itinerari, della durata e lunghezza variabile, sono disseminati in tutta l’isola e permettono di viverla da differenti punti di vista.
Il Parco di Naturale di Ses Salines è quello che invece ha meno bisogno di promozione: unico nella sua bellezza, l’area è famosa per ospitare una grande biodiversità che vanta oltre 200 tipi di uccelli.
La spiaggia di Ses Illetes, all’interno del parco, risulta inoltre classificata tra le più belle di tutta Europa.
Non poteva mancare lo sport nello stand dedicato alla promozione turistica di Formentera: eventi come la mezza maratona che quest’anno si svolgerà il giorno 16 maggio o il Triathlon di Es Pujols previsto per il 3 di ottobre, sono sempre molto in voga per gli amanti del genere che coniugano la passione per la corsa ad una vacanza in quest’isola meravigliosa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui