Signora Maryam Rajavi: Boicottaggio generale delle elezioni false, il clamoroso no del popolo iraniano al fascismo religioso, sì al rovesciamento
Il regime subisce una grave sconfitta nella farsa elettorale, poiché le persone boicottano votano in omaggio ai martiri di novembre 2019
La signora Maryam Rajavi, presidente eletto del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana (NCRI), si congratula con il popolo iraniano per il boicottaggio nazionale delle finte elezioni da parte del fascismo religioso al potere. La signora Rajavi ha aggiunto che l’incapacità del regime di intimidire le persone ad andare alle urne riflette l’omaggio del popolo iraniano ai 1.500 martiri dell’insurrezione di novembre 2019 e alle presunte insurrezioni successive. Questo boicottaggio senza precedenti è stato un clamoroso “no” a Khamenei, Rouhani e all’intero regime clericale e ha mostrato l’entusiasmo del pubblico per lo slogan delle unità della Resistenza del “mio voto è rovesciare”
Khamenei aveva ridicolmente chiesto alle persone di votare come un dovere religioso. Rouhani aveva ripetutamente presentato ricorso per votare. I suoi consiglieri avevano avvertito la gente di non chiudere l’urna, poiché ciò avrebbe reso felice l’America e aumentato le attività di Mojahedin del Popolo (PMOI / MEK). I Pasdaran e Javad Zarif hanno chiamato a sconfiggere la politica di massima pressione con la massima partecipazione. Non solo tutti questi inutili tentativi non hanno avuto alcun impatto, ma al contrario hanno intensificato il disgusto del popolo per il furto della sovranità popolare attraverso queste elezioni illegittime e rafforzato la loro determinazione a boicottare questa farsa.
Il boicottaggio nazionale della farsa elettorale aggraverà la faida interna del regime e l’impasse mortale e accelererà il suo rovesciamento da parte del popolo iraniano e della resistenza. Stringere le mani insanguinate di questo regime illegittimo deve fermarsi a livello internazionale. La comunità mondiale deve riconoscere il diritto del popolo iraniano e la resistenza a cambiare il regime clericale e stabilire la democrazia e la sovranità popolare.

Segreteria del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui