Si legge oggi, 22/2/20, sul principale quotidiano del nord-est, un titolo a caratteri cubitali :”Renzo rinvia lo strappo: c’è il virus, ora è giusto sostenere il governo”.
Detta così, facendo un’anamnesi in chiave psicanalitica su detta affermazione, vien da pensare che il “coronavirus” cada a fagiolo per sostenere ciò che Renzi non può più sostenere stante il fatto, molto oggettivo, come ha detto Massimo Cacciari qualche giorno fa, che egli sta tirando la corda rischiando la pelle, esattamente come gli è già capitato più volte, ultima con referendum, sulla base di un istinto politicamente suicida.
Secondo me, al di là di questa sua irresponsabile strategia politica, c’è ben altro ! Renzi infatti, nella sua già disturbata “forma-mentis” politica, sta operando in maniera subdola, vigliacca, fregandosene dell’Italia intera; e ciò, nel suo personale interesse, infantilmente revanscista, che gli suggerisce, con la complicità di alcuni suoi collaboratori-senatori, di far cadere il governo che, se non fosse nato come è nato, di Renzi non se ne parlerebbe più…o giù di lì.
L’Italia non ha bisogno di personaggi della specie e sarebbe quanto mai opportuno che, finalmente, entrassero in gioco dei veri “responsabili” per dare stabilità a questo governo che, a mio avviso, malgrado le tante riserve che si possono sicuramente sollevare a suo svantaggio, è l’unico che in questo momento può far ripartire il Paese.
Se poi, come sta facendo Renzi, si strumentalizza il…coronavirus per prender tempo e far affogare vigliaccamente l’Italia, allora mi si passi l’espressione, detto signore merita di essere bandito non soltanto dalla scena politica italiana, ma anche dall’Italia. Come uno…Sgarbi, come mi piace spesso dire, approfittandone anche ora, quanto ad educazione !
Arnaldo De Porti classe 1935

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui