Coronavirus, fa più danni la psicosi da non conoscenza: non si sacrifichi il turismo italiano e le principali attività, che sono traino della nostra economia nazionale.

E’la riflessione che in queste ore sta avviando Globe Postal Service, realtà operativa in più di 2000 punti vendita in tutte le Regioni italiane e primo player postale privato italiano presente anche all’estero (Costa Azzurra e Corsica), che a proposito del Coronavirus osserva come siano più utili calma e saggezza, rispetto ad ansia e isterismo.

“Per affrontare al meglio la psicosi da Coronavirus, crediamo sia imprescindibile affidarsi alla scienza e non alla pancia. Si tratta di una comune influenza con un tasso di mortalità del 2-3%: immaginae di affrontare questi due elementi con una chiusura a riccio di attività, eventi e inziative come il Carnevale di Venezia, è spia di un cieco maleseare, che paradossalmente può produrre molti più danni di quanti ne evita. Un messaggio a tutela del turismo in questo momento è fondamentale, perché spina dorsale del nostro paese, che va giustamente preservato nel rispetto dei protocolli ideati dalle istituzioni sanitarie, ma senza voler rinchiudere l’Italia intera in una sorta di campana di vetro. Un altro errore da evitare sarebbe quello che porterebbe, come si legge in questi giorni, alla chiusura di altri siti archeologici come accaduto per San Marco a Venezia”.

STUDI STAMPA
servizi per la comunicazione

E-mail: studistampa@libero.it

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui