Palermo, 27 febbraio 2020 – “Consapevoli del fatto che il momento è particolarmente concitato e che l’emergenza è sicuramente di natura complessa, riteniamo comunque doveroso rappresentare le preoccupazioni e le richieste di chiarimenti che ci vengono sottoposte, legittimamente e in modo insistente, dai Dirigenti Scolastici e da tutto il personale della scuola, a seguito del susseguirsi di “comunicazioni” contrastanti e non chiare da parte del Comune di Palermo e dai “comunicati” stampa dell’Assessorato Regionale alla pubblica istruzione che ad oras cambiano versione (le lezioni sono sospese; tre giorni di chiusura scuola per sanificazione locali; tre giorni di lezioni sospese per pulizie locali; chiusura scuole; scuole chiuse fino a lunedì). Queste comunicazioni hanno generato diverse, a volte errate, modalità di organizzazione delle scuole e dell’utilizzo del personale”. Lo scrivono in una nota congiunta i segretari regionali della Flc Cgil Sicilia, Adriano Rizza, Cisl Scuola, Francesca Bellia, Uil Scuola, Claudio Parasporo, Snals Confsal, Michele Romeo, e Fgu Gilda Unams, Loredana Lo Re.
“Riteniamo ingiustificabile e molto grave – aggiungono – l’assenza di una Ordinanza Regionale che indichi con chiarezza e dettagli tutte quelle azioni che le scuole siciliane ed in particolare Palermo e provincia avrebbero dovuto attivare già da stamattina”.
“Da interlocuzioni con l’Assessorato – continuano – avevamo rassicurazioni che entro le ore 18 la Regione diramasse una ordinanza. Nulla di tutto questo ad oggi è stato fatto. Lamentiamo l’assenza di una cabina di regia con i Dirigenti che rappresentano il Ministero in Sicilia”.
“Troviamo irrispettoso per la scuola palermitana e per le sue province – concludono – l’indifferenza e la superficialità da parte di chi governa questa grave emergenza, nonostante i nostri numerosi appelli! Siamo vicini ai dirigenti scolastici e a tutto il personale docente e ATA che si trovano a fronteggiare, con grande difficoltà, questo particolare momento. E’ necessario fornire, con urgenza, indicazioni che siano soprattutto chiare ed esaustive. La scuola siciliana ringrazia!”.


L’addetto stampa
Matteo Scirè

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui