BRASILE – GOVERNO PREVEDE INVESTIMENTI INFRASTRUTTURALI NEL SETTORE ‘OIL AND GAS’
Il Ministro dell’Energia, Bento Albuquerque ha presentato il Piano Decennale di Espansione Energetica 2029, documento programmatico predisposto annualmente dall’EPE, Empresa de Pesquisa Energetica, centro di ricerca vincolato al Ministero dell’Energia, con l’obiettivo di indicare le prospettive di espansione del settore dell’energia nell’arco del prossimo decennio.
Secondo il documento, gli investimenti in infrastrutture di energia fino al 2029 potrebbero arrivare a 2.300 miliardi di Reais, circa 575 miliardi di Euro. Si prevede che il 77,4% saranno assorbiti dal settore petrolio e gas, il 19,6% saranno destinati all’area di generazione e trasmissione di energia elettrica, mentre il rimanente 3% riguarderà l’aumento dell’offerta di biocombustibili.
In particolare per il settore petrolio e gas l’aspettativa e’ che la produzione di petrolio cresca del 70%, passando dagli attuali 3,27 milioni di barili/giorno a 5,54 milioni di barili/giorno nell’arco di un decennio, in linea con l’ambizione del Brasile di diventare uno dei primi cinque produttori mondiali. L’esportazione di petrolio dovrebbe aumentare del 130%, passando da 1,5 a 3,4 milioni di barili/giorno. La produzione di gas naturale dovrebbe arrivare a 199 milioni di m3/giorno, con un aumento del 74% in relazione agli attuali 115 milioni.
Il Piano segnala, inoltre, che l’Offerta Interna di Energia, necessaria per sostenere l’economia, arrivera’ nel 2029 a 380 milioni di tonnellate di equivalente petrolio, con un aumento del 2,9% all’anno. Su tale valore, le fonti rinnovabili potrebbero contribuire al 48% nel 2029 consentendo al Brasile di mantenere gli impegni assunti con l’Accordo di Parigi.
Per quanto riguarda la trasmissione di energia elettrica, l’aspettativa e’ che gli investimenti totali arrivino a circa 103,7 miliardi di Reais nel decennio, di cui 73,6 miliardi in linee di trasmissione e 30,1 miliardi in altre opere infrastrutturali. Tali investimenti dovrebbero consentire la costruzione di 55.800 km di linee di trasmissione.
Il documento è reperibile sul sito www.mme.gov.br

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui