IL SINDACO
Visti gli articoli 32,117 comma 2 (lettera q) e 118 della Costituzione;
Visto l’art. 16B del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea;
Visto l’art. 32 della legge 23/12/1978, n. 833, recante istituzione del Servizio Sanitario Nazionale, a norma del quale “il Ministro della Sanitâpuò emettere ordinanze di carattere contingibile e urgente, in materia di igiene e sanità pubblica e di polizia veterinaria, con efficaciaestesa all’intero territorio nazionale o a parte di esso comprendente più regioni.”;
Vista la delibera del Consiglio dei Ministri del 31/01/2020, con la quale é stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;
Vista l’ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 630 del 03/02/2020, recante “primi interventi urgenti di Protezione Civile in relazione alI’emergenza relativa al rischio sanitario connesso aII’insorgenza di patologie derivanti da agenti viralitrasmissibili”;
Preso atto che nella giornata del 26 febbraio 2020 dai primi risultati é stato rilevato un presunto caso di infezione da coronavirus COVID-19 inerenti a pazienti del Comune di Torricella ancora in fase di definizione;
Considerato che è in corso la completa definizione della catena epidemiologica nel contesto Nazionale che non può escludersi ilcoinvolgimento di più ambiti del territorio nazionale in assenza di immediate misure di contenimento;
Ritenuto necessaria e urgente rafforzare ulteriormente le misure di sorveglianza sanitarie adottate, per il periodo di tempo necessario e sufficiente a prevenire, contenere e mitigare la diffusione di malattia infettiva diffusiva COVID-19;Vista la nota del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano del 27 febbraio 2020 con cui si dispone la sanificazione sanitaria di tutte le scuole nella provincia di Taranto;
Valutate le soluzioni tecniche possibili per il potenziamento della sorveglianza sanitaria necessaria, nel rispetto dei principi di precauzione e proporzionalità, coerentemente con le raccomandazioni del1’Organizzazione Mondiale della Sanità e del centro europeoper la prevenzione ed il controllo delle malattie;
Richiamato l’art. 54 del T.U.E.L. 18/08/2000 n.267 e ss.mm.ii.;
ORDINA
Per i motivi innanzi indicati che si intendono integralmente riportati
e ritrascritti: la chiusura precauzionale di tutte le scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, presenti sul territorio comunale e dei Centri Diurni “SS. Medici” e “Chicco di Grano” nei giorni 27, 28, 29 febbraio 2020 al fine di garantire alle ditte specializzate di poter effettuare una completa sanificazione delle aree interne ed esterne delle strutture scolastiche, notificando il presente provvedimento ai DirigentiScolastici e ai responsabili dei Centri Diurni, affinché provvedano tempestivamente ad informare gli alunni ed i genitori degli alunni, riservandosi di adottare ulteriori provvedimenti se ritenuti necessari;
1) ordina che tutti gli individui, come da ordinanza del Prot. n. 667/sp del 24/02/2020 della Regione Puglia, che sono transitati e hanno sostato dal 1° febbraio 2020 nel comuni di Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini nella Regione Lombardia, di Vo nella Regione Veneto, come previsto daII’art. 1 del DPCM23 febbraio 2020, comunichino ”tale circostanza at Dipartimento di prevenzione deIl’Azienda sanitaria competente per territorio, ai fini deII‘adozione, da porte dell’Autoritâ sanitaria competente, di ogni misura necessario, ivi compresa la permanenza fiduciaria con sorveglianza attiva”
INVITA
Tutte Le persone che si trovano sul territorio comunale:
° ad attenersi alle raccomandazioni del Ministero della Salute e alle Ordinanze della Regione Puglia; ° di segnalare, se provenienti dalleRegioni Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, la propria presenza nel territorio della Regione Puglia al proprio medico dimedicina generale o al servizio igiene e sanità pubblica del dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria locale territorialmentecompetente al fine di permettere l’esercizio dei poteri di sorveglianza.
SI RACCOMANDA
di inviare copia della seguente ordinanza alla Prefettura di Taranto, alla Provincia di Taranto, al Comando compagnia Carabinieri di Massafra, al comando Stazione Carabinieri di Massafra, al Comando di Polizia Locale di Massafra, al responsabile del Settore Pubblica Istruzione del Comune di Massafra per le comunicazioni di rito all’Ufficio Scolastico Provinciale, ai dirigenti scolastici ed ai responsabili dei Centri Diurni.
Nella foto il sindaco Fabrizio Quarto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui