Nonostante l’importante condizionamento del “coronavirus” che sta modificando di fatto la vita di ognuno, il settore edilizia scolastica, pur stando in “lavoro agile” per attenersi alle disposizioni dei noti DPCM di marzo 2020, ha prodotto una serie di atti per “preparare il terreno” e riprendere senza indugio la piena attività, una volta conclusa la fase emergenziale.
Nello specifico il sindaco Fabrizio Quarto e l’assessore all’Edilizia Scolastica Nicola Zanframundo, supportati dal dirigente ai Lavori Pubblici Giuseppe Iannucci, comunicano che è stato aggiudicato l’appalto per l’esecuzione dei lavori, ammontante ad euro 104.817, per il completamento delle facciate esterne dell’Istituto Scolastico “E. De Amicis”.
Inoltre sono stati aggiudicati i lavori di manutenzione straordinaria per l’impianto antincendio del Plesso Scolastico “Padre Abatangelo”. L’importo previsto per tali lavori ammonta a circa 19.000 euro.
Rimanendo sempre in tema di opere di manutenzione straordinaria, è stato affidato l’incarico per la redazione della progettazione e la direzione lavori per circa 250.000 euro che interesseranno la Scuola dell’Infanzia “Pinocchio”.
Infine, nell’ambito del contratto di Global Service per la manutenzione del patrimonio comunale, saranno effettuati lavori di pitturazione degli ambienti interni del plesso scolastico “N. Andria”.
Il sindaco Quarto ricorda come ci sia sempre grande attenzione nei confronti dell’edilizia scolastica e della qualità della “vita” nei plessi, tenendo ben presente la sicurezza di coloro che trascorrono molte ore all’interno degli stessi luoghi, preparandosi al domani.
Nella foto il plesso De Amicis.

giornale

Informazione equidistante ed imparziale, che offre voce a tutte le fonti di informazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui